Fiscalità finanziaria
24/10/2012

Tobin Tax: via libera dalla Commissione Europea sulla cooperazione rafforzata

La Commissione Europea ha adottato ieri, 23 ottobre 2012, una proposta formale (COM(2012) 631) di autorizzazione alla cooperazione rafforzata per l’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) in ambito europeo.

Il Presidente della Commissione, José Manuel Barroso ha dichiarato di essere “lieto di constatare che 10 Stati membri hanno manifestato l’intenzione di partecipare ad un’imposta comune sulle transazioni finanziarie basata sulla proposta originale della Commissione. Tale imposta può generare un gettito di svariati miliardi di euro, estremamente necessari per gli Stati membri in questo difficile momento. È una questione di equità: dobbiamo fare in modo che i costi della crisi siano condivisi dal il settore finanziario anziché essere addossati ai comuni cittadini”.

Dello stesso avviso il Commissario responsabile per la Fiscalità, Algirdas Šemeta, secondo cui “un’imposta comune sulle transazioni finanziarie andrà a vantaggio dell’intera UE anche se non è applicata in tutta l’UE. Condurrà ad un mercato unico più forte e più coeso e contribuirà ad una maggiore stabilità nel settore finanziario. Intanto, per gli Stati membri che hanno optato per l’imposta, il vantaggio sarà costituito dall’incremento delle entrate e da un regime fiscale più equo che soddisfa le aspettative dei cittadini. Mi sono impegnato a rispondere in tempi brevissimi quando fosse toccato alla Commissione agire: questo impegno l’abbiamo mantenuto oggi. Vorrei ora invitare il Parlamento e il Consiglio a non perdere velocità e a dare rapidamente il via libera agli Stati membri desiderosi di proseguire in merito ad un’imposta sulle transazioni finanziarie a livello dell’UE.”

La proposta della Commissione dev’essere adottata dagli Stati membri a maggioranza qualificata e ottenere l’approvazione del Parlamento Europeo. Come si legge nel relativo comunicato stampa, la Commissione intende presentare, verso la fine dell’anno, la proposta di merito relativa all’ITF (imposta sulle transazioni finanziarie) armonizzata, per discussione e adozione da parte degli Stati membri partecipanti. Tale proposta, come richiesto dagli stessi Stati membri, seguirà molto da vicino la proposta originale presentata dalla Commissione nel settembre 2011.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.