Fiscalità finanziaria
25/07/2011

Imposta di bollo per titoli in deposito

L’art. 23 del D.l. 6 luglio 2011, convertito in L. 15 luglio 2011, n. 111, ha modificato il comma 2-bis e aggiunto il comma 2-ter all’art. 13 della Tariffa allegata al D.p.r. 26 ottobre 1972, art. 642.

Secondo le nuove disposizioni, l’imposta di bollo sui depositi titoli è aumentata in modo progressivo ed è destinata ad aumentare ulteriormente a partire dal 2013.

In particolare, le comunicazioni relative ai depositi di titoli inviati dagli intermediari finanziari ai sensi dell'articolo 119 del D.lgs. 1º settembre 1993, n. 385 sono soggette alle seguente imposizione di bollo:

1) per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di  rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia inferiore a 50.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 34,20;

      b) con periodicità semestrale euro 17,1;

      c) con periodicità trimestrale euro 8,55;

      d) con periodicità mensile euro 2,85;

2) dal 2011, per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia pari o superiore a 50.000 euro ed inferiore a 150.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 70,00;

      b) con periodicità semestrale euro 35,00;

      c) con periodicità trimestrale euro 17,5;

      d) con periodicità mensile euro 5,83;

3) dal 2011, per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia pari o superiore a 150.000 euro ed inferiore a 500.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 240,00;

      b) con periodicità semestrale euro 120,00;

      c) con periodicità trimestrale euro 60,00;

      d) con periodicità mensile euro 20,00;

4) dal 2011, per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia pari o superiore a 500.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 680,00;

      b) con periodicità semestrale euro 340,00;

      c) con periodicità trimestrale euro 170,00;

      d) con periodicità mensile euro 56,67;

5) dal 2013, per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia pari o superiore a 50.000 euro ed inferiore a 150.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 230,00;

      b) con periodicità semestrale euro 115,00;

      c) con periodicità trimestrale euro 57,50;

      d) con periodicità mensile euro 19,17;

6) dal 2013, per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia pari o superiore a 150.000 euro ed inferiore a 500.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 780,00;

      b) con periodicità semestrale euro 390,00;

      c) con periodicità trimestrale euro 195,00;

      d) con periodicità mensile euro 65,00;

7) dal 2013, per ogni esemplare relativamente ai depositi di titoli il cui complessivo valore nominale o di rimborso presso ciascun intermediario finanziario sia pari o superiore a 500.000 euro:

      a) con periodicità annuale euro 1.100,00;

      b) con periodicità semestrale euro 550,00;

      c) con periodicità trimestrale euro 275,00;

      d) con periodicità mensile euro 91,67.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.