Crisi di impresa
21/12/2020

Diritto fallimentare: consultazione della Commissione UE sulla convergenza delle legislazioni nazionali

La Commissione europea ha avviato una consultazione al fine di affrontare le divergenze normative in materia fallimentare dei singoli Stati membri.

La consultazione riguarda l’insolvenza societaria relativamente alle società di capitali, di persone e agli imprenditori.

Una normativa più efficiente e uniforme a livello dell’Unione in materia di insolvenza, evidenzia la Commissione, contribuirebbero a rafforzare i mercati dei capitali nell’UE.

L’iniziativa è complementare alla Direttiva (UE) 2019/1023 sulla ristrutturazione e sull’insolvenza, e di conseguenza si sofferma su aspetti del diritto fallimentare non affrontati da quest’ultima.

In particolare, la presente consultazione è volta a raccogliere l’opinione degli interessati sulle seguenti questioni:

  • le responsabilità e i doveri degli amministratori delle società in caso di insolvenza;
  • lo status e gli obblighi dei curatori fallimentari; il rango dei crediti;
  • le azioni revocatorie;
  • l’identificazione e la conservazione del patrimonio appartenente alla massa fallimentare;
  • le nozioni procedurali fondamentali.

La consultazione avrà termine il 26 marzo 2021. Per maggiori informazioni si rinvia alla pagina della Commissione UE in dicata tra i contenuti correlati.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.