Consumatori
21/11/2011

Polizze assicurative su mutui e finanziamenti: troppo alte le commissioni per le banche

Il 18 novembre scorso l’ISVAP ha incontrato i rappresentanti delle principali associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori) per discutere del tema delle polizze assicurative (non obbligatorie) abbinate ai mutui bancari e finanziamenti, nonché dei connessi problemi relativi all’elevato livello delle commissioni praticate dagli istituti di credito e alla trasparenza dei prodotti.

Nell’incontro le parti hanno convenuto sul fatto che i livelli provvisionali di tali polizze appaiano oggi abnormi e penalizzanti per i consumatori.

In una logica di miglioramento si pone il prossimo intervento dell’ISVAP, con divieto per le banche di assumere contemporaneamente il ruolo di erogatrici dei mutui, distributrici e beneficiarie delle polizze ad essi connesse. Questo al fine di sanare il fisiologico conflitto d’interesse che a tale configurazione si associa.

Secondo i dati dell’ISVAP il mercato delle polizze assicurative legate a mutui e finanziamenti ammonta a ben 2,5 miliardi di euro annui, l’80% del quale in  mano alle banche; nell’anno 2010 il livello medio delle commissioni praticate dalle banche ai clienti ha raggiunto il 44%, con picchi fino all’80%, valori questi più alti di quelli pagati dal consumatore per le stesse polizze nel caso in cui queste vangano sottoscritte al di fuori delle convenzioni assicurative stipulate dalle banche.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.