WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS

Giovanni Dinoia

Partner, DFS Avvocati Penalisti

Giovanni Dinoia è titolare di mandati difensivi da parte di imprenditori, amministratori e dirigenti di società di medie e grandi dimensioni (anche quotate in Borsa), per reati societari, tributari, fallimentari ed ambientali, nonché reati contro la pubblica amministrazione, contro il patrimonio e per la violazione delle norme a tutela della salute dei lavoratori.

Titolare di mandati difensivi da parte di società in procedimenti per responsabilità ex d.lgs. 231/2001 con riferimento a reati contro la pubblica amministrazione.

È stato membro della Commissione Giustizia Penale dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Tutti gli articoli di Giovanni Dinoia
Attualità
Penale

Brevi considerazioni sul D.Lgs. n. 75/2020 di attuazione della direttiva PIF

29 Luglio 2020

Giovanni Dinoia, Partner, DFS Avvocati Penalisti

A seguito della legge delega n. 117/2019, è stato promulgato ed entrerà in vigore il 30 luglio 2020 il D.Lgs. 14 luglio 2020, n. 75, recante le norme di attuazione della cosiddetta Direttiva PIF (Dir. UE n. 2017/1371), relativa alla
Attualità
Penale

La querela e la pandemia: un’opportuna modifica al Decreto Cura Italia

9 Giugno 2020

Avv. Giovanni Dinoia, DFS Avvocati Penalisti

In questa rivista avevo già avuto modo di segnalare che il cosiddetto “Decreto Cura Italia” conteneva un’evidente lacuna: da una parte, erano sospese tutte le attività processuali ritenute non urgenti, mentre, dall’altra parte, continuavano a decorrere i soli termini di
Attualità
Penale

Una lacuna del Decreto Cura Italia: la querela

28 Aprile 2020

Avv. Giovanni Dinoia, DFS Avvocati Penalisti

Il cosiddetto “Decreto Cura Italia”, che, come è noto, è finalizzato ad affrontare l’emergenza epidemiologica da contagio di Covid-19 con una drastica ed indispensabile riduzione dell’attività di tutti i tribunali italiani, presenta una rilevante e francamente incomprensibile lacuna: non sono
SPAZI D'AUTORE
Lo spazio di dialogo e confronto tra gli attori del mondo degli affari
Iscriviti alla nostra Newsletter