WEBINAR / 27 marzo
I servizi finanziari conclusi a distanza alla luce della Direttiva (UE) 2023/2673
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 13/03

WEBINAR / 27 marzo
I servizi finanziari conclusi a distanza alla luce della Direttiva (UE) 2023/2673
www.dirittobancario.it
Flash News

Value for money prodotti assicurativi: le evidenze IVASS

24 Febbraio 2023
Di cosa si parla in questo articolo

Il Segretario Generale dell’IVASS Stefano De Polis e il Capo del Servizio Vigilanza Condotta di Mercato Elena Bellizzi hanno partecipato al Convegno “Il Principio del value for money dalle indicazioni dell’EIOPA all’ordinamento interno” per discutere dell’efficacia della IDD, la direttiva europea sull’intermediazione assicurativa, nell’approccio alla tutela dei sottoscrittori di polizze.

L’obiettivo della IDD è di attribuire alle compagnie il compito di commercializzare polizze assicurative in grado di offrire un‘effettiva utilità finale a specifiche categorie di sottoscrittori, tramite processi di Product and oversight governance (POG).

Le compagnie devono definire il mercato di riferimento di un prodotto assicurativo, cioè la fascia di clientela le cui esigenze trovano valida tutela nella polizza offerta, e considerare il value for money della polizza per il cliente, ovvero la relazione tra il prezzo del prodotto e la qualità offerta in termini di performance finanziaria, garanzie, coperture e servizi correlati.

La IDD richiede inoltre alle compagnie di sottoporre i prodotti ad appositi test per verificare la loro compatibilità con le esigenze, le caratteristiche e gli obiettivi dei clienti che appartengono al mercato di riferimento.

Il Regolamento delegato UE sulla POG ha stabilito che possono essere commercializzati solo i prodotti assicurativi compatibili con le esigenze dei clienti, e il Regolamento IVASS n. 45 del 4 agosto 2020 ha introdotto il requisito della compatibilità dell’ammontare complessivo dei costi e degli oneri con le esigenze, le caratteristiche e i bisogni del target market, per garantire che la polizza rispetti il value for moneyre per il cliente.

Il testing del prodotto deve essere effettuato prima del lancio del prodotto, lungo tutto il suo ciclo di vita e con l’obiettivo di verificare che il prodotto risponda alle esigenze del target market per il quale è stato disegnato, lungo tutto il suo ciclo di vita e in condizioni di mercato diverse.

L’IVASS ha svolto una serie di verifiche sull’attuazione della normativa POG da parte delle imprese di assicurazione, sia attraverso richieste di documentazione ed incontri con le imprese, sia attraverso una campagna di visite ispettive.

Le attività condotte hanno evidenziato progressi nei processi di approvazione del prodotto e nei relativi sistemi di controllo implementati dalle imprese dall’entrata in vigore della normativa POG e dalle indicazioni fornite con il Regolamento IVASS n. 45 del 4 agosto 2020.

Tuttavia, sono emersi anche punti di attenzione sui quali l’IVASS intende nei prossimi mesi rendere note le proprie aspettative alle imprese di assicurazione, in linea con gli sviluppi dei lavori EIOPA e in ottica di trasparenza del dialogo con i soggetti vigilati, con l’obiettivo ultimo di migliorare l’implementazione del processo POG a beneficio degli assicurati.

In linea con la Metodologia EIOPA per la valutazione del value for money pubblicata a ottobre 2022, l’IVASS ritiene che nell’attività di testing del prodotto sia essenziale l’attuazione di un profit test lato cliente.

Il profit test lato cliente è un metodo di valutazione che si concentra sulla redditività del prodotto per il cliente e non solo per l’assicuratore. Questo test tiene conto dei costi e dei benefici a lungo termine del prodotto per il cliente, al fine di determinare se il valore del prodotto è equo e adeguato per il target market.

L’attuazione di un profit test lato cliente durante la fase di testing del prodotto può aiutare a garantire che il prodotto offra un valore reale e duraturo ai clienti, contribuendo a ridurre il rischio di reclami e di insoddisfazione da parte dei clienti. In questo modo, i prodotti assicurativi possono essere progettati e sviluppati in modo più mirato e in linea con le esigenze dei clienti, offrendo un valore migliore per i clienti e per l’assicuratore.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 27 marzo
I servizi finanziari conclusi a distanza alla luce della Direttiva (UE) 2023/2673
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 13/03
Gli Atti dei Convegni ed Eventi organizzati da Diritto Bancario raccolti in una banca dati dedicata
Iscriviti alla nostra Newsletter