WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
www.dirittobancario.it
Flash News

Trading Elettronico: ESMA pubblica i risultati di un’indagine condotta su 30 autorità di vigilanza nazionali

19 Marzo 2015
Di cosa si parla in questo articolo

Il 18 marzo 2015 l’ESMA ha pubblicato un documento che racchiude gli esiti di una “survey” condotta dall’ESMA presso 30 diverse autorità di vigilanza e controllo (NCA) di paesi membri dell’UE per comprendere come siano state implementate e come si possa raggiungere un maggior coordinamento tra le varie autorità in merito alle linee guida ESMA sul trading elettronico e trading algoritmico.

I risultati dell’analisi condotta dall’ESMA hanno mostrato che vi sono diversi aspetti che dovranno essere migliorati al fine di pervenire ad una più adeguata ed armonizzata vigilanza in tema di trading elettronico in ambito UE.

In particolare, i principali rischi evidenziati dall’ESMA sono i seguenti:

– la complessità e la sempre maggiore velocità di esecuzione di operazioni di trading elettronico richiedono alle NCA di adottare sempre nuove misure ed infrastrutture di carattere tecnologico;

– a ciò si aggiunga che la dotazione di risorse esperte in Information Technology sarà essenziale per l’attività di vigilanza da parte delle NCA;

– dovrebbe essere aumentata l’attività ispettiva presso le trading platform che consentono il trading elettronico ed algoritmico;

– e a ciò si lega anche la necessità di dotarsi di adeguate risorse da destinare a questi aspetti della vigilanza;

– dovrebbero essere adottati meccanismi di verifica e testing delle funzionalità delle trading platform in condizioni di stress; ed infine

– dovrebbe essere incrementato il coordinamento tra le varie NCA per prevenire ed essere in grado di gestire efficacemente fenomeni di “cyber-crime” potenzialmente connessi con il trading elettronico.

L’ESMA ha in ogni caso precisato che in sede di entrata in vigore della MIFID II e del regolamento MIFIR (gennaio 2017) saranno implementate a livello regolamentare le attuali linee guida sulla materia diffuse dall’ESMA stessa e che sono state alla base di questa survey.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04
La Newsletter professionale DB
Giornaliera e personalizzabile