WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
www.dirittobancario.it
Flash News

Titoli non durevoli: IVASS sulla sospensione delle minusvalenze

24 Febbraio 2023
Di cosa si parla in questo articolo

News originale sulla sospensione temporanea delle minusvalenze per i titoli non durevoli del 15 febbraio 2023, modificata il 24 febbraio 2023 con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Le modifiche sono indicate in corsivo e sottolineato.


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 46 del 24 febbraio 2023 il Provvedimento IVASS n. 127/2023, che ha introdotto delle modifiche e integrazioni relativamente all’attuazione delle disposizioni sulla sospensione temporanea delle minusvalenze per i titoli non durevoli.

Il testo descrive le modifiche normative introdotte in Italia nel 2022 per regolare la valutazione dei titoli non immobilizzati delle imprese di assicurazione in un contesto di turbolenza finanziaria.

In particolare, il legislatore ha permesso alle imprese di valutare i titoli in base al valore di iscrizione del bilancio 2021 anziché al valore di realizzazione, ma ha stabilito che i relativi utili o elementi patrimoniali non potevano essere distribuiti fino a concorrenza della mancata svalutazione, creando una riserva indisponibile.

Successivamente, il Decreto Aiuti quater ha introdotto una modifica che permette alle imprese di assicurazione di dedurre dalla riserva indisponibile la quota parte attribuibile agli assicurati della mancata svalutazione dei titoli, riferita all’esercizio di bilancio e fino a cinque esercizi successivi.

Questa modifica ha l’effetto di vincolare una parte minore del patrimonio delle imprese di assicurazione, consentendo una maggiore distribuzione di utili.

Tuttavia, l’entrata in vigore di queste modifiche ha comportato l’intervento dell’IVASS per assicurare il rispetto dei requisiti prudenziali previsti dalla normativa Solvency II.

A tal fine, sono stati aggiornati alcune disposizioni del Regolamento IVASS n. 52 del 30 agosto 2022.

Inoltre, è stata modificato l’articolo 8, comma 2, del Regolamento ISVAP n. 38 del 3 giugno 2011 che individua i criteri per la determinazione dell’ammontare minimo delle attività che costituiscono il riferimento per il calcolo del rendimento della gestione separata.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03
Iscriviti alla nostra Newsletter