WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Flash News

Stablecoin: la guida congiunta di CPMI e IOSCO

15 Luglio 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Il Comitato per i pagamenti e le infrastrutture di mercato (Committee on Payments and Market Infrastructures – CPMI) della Banca dei regolamenti internazionali (Bank for International Settlements – BIS) e lo IOSCO hanno pubblicato una guida congiunta in materia di applicazione dei principi per le infrastrutture del mercato finanziario alle stablecoin.

La guida sulle stablecoin rappresenta un importante passo avanti nell’applicazione dello “stesso rischio, stessa regolamentazione” alle stablecoin e nell’estensione degli standard internazionali per i sistemi di pagamento, compensazione e regolamento alle stablecoin di importanza sistemica.

Il Prsidente del CPMI ha evidenziato come i recenti sviluppi nel mercato dei crypto-asset abbiano reso urgente per le autorità affrontare i potenziali rischi, compresi quelli legati alle stablecoin. Le recenti perturbazioni del mercato, sebbene abbiano impattato sui risparmi di molti soggetti, non sono state eventi sistemici. Ma sottolineano la velocità con cui la fiducia può essere erosa e la volatilità dei crypto-asset. Tali eventi potrebbero diventare sistemici in futuro, soprattutto in considerazione della forte crescita di questi mercati e dei crescenti legami tra i crypto-asset e la finanza tradizionale.

La guida congiunta sulle stablecoin, che segue le proposte poste in consultazione nell’ottobre 2021, evidenzia la necessità che quando una stablecoin svolga una funzione di trasferimento e sia qualificata dalle autorità come di importanza sistemica, dovrebbero essere osservati tutti i principi per le Infrastrutture del Mercato Finanziario.

Si tratta inoltre di un contributo fondamentale al programma di pagamenti transfrontalieri del G20 e sostiene il lavoro del Financial Stability Board (FSB) in questo settore.

Le modalità di utilizzo più frequenti delle stablecoin includono:

  • la funzione di ponte tra le valute tradizionali e gli asset digitali più volatili;
  • la funzione di garanzia nelle transazioni di derivati su crypto-asset;
  • la facilitazione della negoziazione, dei prestiti o dei mutui;
  • la funzione di garanzia nella finanza decentralizzata.

Data la novità e la complessità delle tematiche legate alle stablecoin, la guida elabora gli aspetti relativi:

  • alla governance;
  • ad un quadro per la gestione completa dei rischi;
  • al carattere definitivo del regolamento;
  • ai regolamenti in denaro.

La guida fornisce inoltre considerazioni per supportare le autorità a determinare quando e secondo che parametri una stablecoin possa essere definita di importanza sistemica.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01