WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Sostituzione del curatore nell’esercizio dell’azione sociale di responsabilità

17 Ottobre 2016

Giovanni Guglielmo

Cassazione Civile, Sez. I, 31 maggio 2016, n. 11264

La Suprema Corte, con la pronuncia in esame, ha disposto che in tema di azione di responsabilità sociale promossa nei confronti degli amministratori e dei sindaci di una S.r.l. dai soci in sostituzione processuale della società, ex art. 2476, comma III, nel caso di successivo fallimento della società, ai sensi dell’art. 146 L. Fall., il curatore è l’unico soggetto legittimato a proseguire l’azione.

Infatti, la sostituzione del curatore fallimentare nell’esercizio dell’azione sociale di responsabilità, rientra nell’alveo delle ipotesi previste dall’art. 43 L. Fall., comma I, secondo cui «nelle controversie, anche in corso, relative a rapporti di diritto patrimoniale del fallito compresi nel fallimento sta in giudizio il curatore».

Ne consegue che, quando nel corso dell’appello riassunto nei confronti del fallimento di una società il curatore non prosegue l’azione, la causa deve dichiararsi improcedibile, per sopravvenuto difetto di legittimazione dei soci.


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter