WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Flash News

Single Euro Payments Area (SEPA): al via la consultazione Banca d’Italia sulle Istruzioni applicative al Regolamento (UE) 260/2012

26 Ottobre 2012
Di cosa si parla in questo articolo

Banca d’Italia ha avviato la consultazione pubblica relativamente alle Istruzioni applicative del Regolamento (UE) 260/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce i requisiti armonizzati e i tempi della migrazione agli schemi di bonifico e addebito diretto della Single Euro Payments Area (SEPA).

In attuazione del progetto di area unica dei pagamenti in euro (SEPA), a partire dal 01 febbraio 2014 tutti i bonifici e tutti gli addebiti diretti dovranno essere effettuati secondo gli standard previsti nel Regolamento (UE) 260/2012 anziché con le procedure e gli standard nazionali.

Il Regolamento prevede comunque la possibilità per gli stati membri di avvalersi di alcune deroghe, essendo consentito differire la migrazione al 1° febbraio 2016 dei prodotti nazionali riconducibili a bonifici e addebiti diretti ma caratterizzati da elementi tecnici che non ne consentono la migrazione alla data convenuta, purché la quota di tali prodotti non superi il 10% del volume totale dei pagamenti eseguiti tramite bonifici o addebiti diretti (c.d. “prodotti di nicchia”).

Ciò premesso, il Provvedimento sottoposto a consultazione individua i servizi di pagamento corrispondenti al bonifico e all’addebito diretto che dovranno migrare agli standard della SEPA, indica i servizi di pagamento non soggetti all’obbligo di migrazione, stabilisce le regole per l’attivazione di alcune deroghe previste dal Regolamento UE. Vengono quindi fornite le indicazioni necessarie per una corretta e tempestiva applicazione del Regolamento UE, tenendo conto delle suddette previsioni nonché dell’esigenza di facilitare la fluida migrazione agli standard  previsti dal Regolamento fornendo opportune indicazioni applicative.

Il termine ultimo per l’invio di eventuali osservazioni o commenti è stato fissato per il 26 novembre 2012.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 16/05

Iscriviti alla nostra Newsletter