WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Flash News

Rischi assicurativi e cambiamenti climatici: valutazioni EIOPA

7 Febbraio 2023
Di cosa si parla in questo articolo

L’EIOPA ha pubblicato un rapporto sull’inclusione da parte degli assicuratori delle misure di adattamento ai cambiamenti climatici nelle loro valutazioni dei rischi assicurativi, ramo danni.

Il rapporto è il risultato di un esercizio pilota sull’impact underwriting che l’EIOPA ha condotto con 31 imprese di assicurazione volontarie di 14 Paesi europei nel 2022.

Attualmente solo il 23% delle perdite totali causate da eventi climatici e meteorologici estremi in Europa è assicurato, il che comporta un sostanziale gap di protezione assicurativa, che si prevede diventerà ancora più ampio alla luce delle attuali proiezioni climatiche.

Le misure di adattamento ai cambiamenti climatici, come porte e finestre antiallagamento, materiali da costruzione resistenti al calore e al fuoco contro l’esposizione agli incendi esterni o sistemi di allerta meteo, possono ridurre l’esposizione al rischio fisico dell’assicurato e le perdite assicurate.

Pertanto, possono essere uno strumento fondamentale per mantenere la disponibilità e l’accessibilità futura dei prodotti assicurativi danni che offrono copertura contro le catastrofi naturali.

In definitiva, le misure di adattamento possono contribuire a ridurre il gap di protezione dei rischi assicurativi legato al clima in Europa.

Il rapporto valuta le attuali pratiche di sottoscrizione dei rischi assicurativi in materia di adattamento ai cambiamenti climatici e il loro trattamento prudenziale ai sensi di Solvency II.

Pertanto, valuta se il quadro prudenziale introduce ostacoli che potrebbero impedire l’uso diffuso di misure di adattamento nei prodotti assicurativi danni.

Sebbene si stiano compiendo progressi nel modo in cui le imprese di assicurazione stanno adattando le loro pratiche di sottoscrizione danni ai cambiamenti climatici, il rapporto mostra che il mercato assicurativo dell’UE nel suo complesso sembra essere in una fase relativamente iniziale.

L’EIOPA ritiene che ci siano ulteriori margini di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda la standardizzazione dell’attuazione delle misure di adattamento ai cambiamenti climatici nei contratti assicurativi e nei rischi assicurativi, ad esempio attraverso certificati e programmi specifici basati sul rischio.

Al fine di promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici nell’assicurazione non vita nell’UE, l’EIOPA continuerà il suo lavoro sulla sottoscrizione d’impatto per aiutare a superare alcune di queste sfide.

Ciò include la sensibilizzazione del pubblico sui rischi climatici e sulle relative misure di prevenzione, nonché la promozione dell’uso di modelli e dati open-source per la valutazione dei rischi assicurativi.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter