WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
www.dirittobancario.it
Flash News

Riforma della Giustizia Tributaria in Gazzetta Ufficiale

Legge 31 agosto 2022 n. 130 in Gazzetta Ufficiale n. 204 del 01 settembre 2022

2 Settembre 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 204 del 01 settembre 2022 la legge 31 agosto 2022, n. 130, recante disposizioni in materia di giustizia e di processo tributari (c.d. Riforma della Giustizia Tributaria). 

La Riforma della Giustizia Tributaria entra in vigore a partire dal 16 settembre 2022.

La legge di riforma era stata approvata in via definitiva lo scorso 9 agosto dalla Camera dei deputati dopo l’approvazione da parte del Senato.

La Riforma della Giustizia Tributaria rientra nel contesto di attuazione degli obiettivi del PNRR, tra cui il miglioramento della qualità delle pronunce ed una maggior uniformità delle soluzioni adottate dalla magistratura tributaria in fattispecie analoghe, oltreché una riduzione dell’attività di contenzioso presso la Corte di Cassazione.

Nel perseguire tali obiettivi, la Riforma impatta, quindi, sia sugli organi giudiziari tributari che sugli istituti tipici del processo tributario.

Rispetto a questa bipartizione, tra le novità relative all’ordinamento giudiziario si segnalano: 

  • la nuova denominazione degli organi giudiziali in Corti tributarie di primo e di secondo grado;
  • l’autonomia ed una maggior professionalità riservate magistratura tributaria, con nuovi giudici tributari che con saranno nominati tramite concorsi;
  • la possibilità di trasferimento definitivo per i giudici togati attuali nella giurisdizione tributaria;
  • l’istituzione del nuovo Ufficio ispettivo e dell’Ufficio del massimario nazionale presso l’organo di autogoverno dei giudici tributari
  • il rafforzamento delle strutture del MEF, sia centrali che territoriali, deputate alla gestione amministrativa delle nuove Corti tributarie.

Per quanto attiene i profili processuali del processo tributario, tra le novità apportate dalla Riforma della Giustizia Tributaria si segnalano: 

  • la devoluzione al giudice monocratico delle controversie di modico valore
  • il potenziamento della conciliazione giudiziale ed il superamento del divieto di prova testimoniale;
  • il rafforzamento del giudizio di legittimità, con l’istituzione presso la Corte di Cassazione di una sezione che sia preposta in via esclusiva all’esame delle controversie in materia tributaria.
Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
Iscriviti alla nostra Newsletter