WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
www.dirittobancario.it
Flash News

Riallineamento dei valori fiscali: chiarimenti Agenzia delle Entrate

31 Agosto 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Con Risposta n. 411  del 4 agosto 2022, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al riallineamento dei valori fiscali per i soggetti che adottano i principi contabili internazionali introdotto dall’art. 110, commi 8 e 8-bis, del Dl n. 104/2020.

In particolare, evidenzia l’Agenzia delle Entrate, in relazione al perfezionamento dell’opzione per il riallineamento dei valori fiscali dei beni d’impresa, quest’ultimo si perfeziona mediante l’indicazione in dichiarazione dei redditi dei maggiori valori rivalutati e della relativa imposta sostitutiva.

L’omesso, insufficiente e/o tardivo versamento della relativa imposta sostitutiva non è rilevante per il perfezionarsi della rivalutazione.

In tal caso, l’imposta sostitutiva che non sia stata versata è iscritta a ruolo ai sensi degli articoli 10 e seguenti del Decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973, restando ferma la possibilità per il contribuente di adottare le disposizioni previste dall’art. 13 del Dlgs n. 472/1997 (ravvedimento operoso).

Di conseguenza, l’Agenzia delle Entrate conferma che l’opzione per il Riallineamento si perfeziona mediante l’indicazione nel modello “Redditi SC 2021” dei maggiori valori riallineati e della conseguente imposta sostitutiva.

Inoltre, evidenzia l’Agenzia, i soggetti che eseguono il pagamento dell’imposta sostitutiva successivamente all’approvazione del bilancio (nel caso di specie bilancio 2020) possono seguire la disciplina prevista per il riallineamento anche se non è stata stanziata l’apposita riserva in detto bilancio, purché tale modalità sia conforme alle disposizioni civilistiche previste dalla legge o dallo statuto sociale che disciplinano la redazione e l’approvazione del bilancio d’esercizio e dai principi contabili adottati dal contribuente.

La riserva in oggetto dovrà in ogni caso essere iscritta nel bilancio relativo all’esercizio successivo (nel caso di specie bilancio 2021) attraverso delibera assembleare.

Non sarà possibile procedere al riallineamento nell’eventualità in cui nel patrimonio netto del bilancio rivalutato non vi sia capienza per vincolare una riserva pari ai valori da riallineare.

L‘opzione per il riallineamento può essere validamente emendata mediante la presentazione di una dichiarazione tardiva, nel termine dei 90 giorni dalla scadenza del termine ordinario per la presentazione del modello “Redditi SC 2021”.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
Iscriviti alla nostra Newsletter