www.dirittobancario.it
Flash News

PMI: al via il nuovo mercato dedicato alle piccole e medie imprese

30 Gennaio 2012
Di cosa si parla in questo articolo
PMI

Borsa Italiana ha annunciato la nascita di “AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale”, nuovo mercato dedicato alle piccole e medie imprese che inizierà ad operare a partire dal 1 marzo 2012.

Il nuovo mercato MTF (Multilateral Trading Facility), nato dall’accorpamento dei mercati AIM Italia e MAC, ha l’obiettivo di razionalizzare l’offerta di quotazione dedicata alle PMI.

Per quanto attiene le caratteristiche tecniche, il nuovo MTF: disporrà di un processo di quotazione veloce (10 giorni dalla ricezione della domanda di ammissione); le azioni verranno negoziate tutta la giornata “in continua” dalle 9.00 alle 17.25, con il supporto di un operatore specialista; sarà accessibile sia agli investitori istituzionali e professionali che al retail (in fase di ammissione il collocamento sarà di norma rivolto a investitori istituzionali e professionali, mentre sul mercato secondario il retail potrà negoziare come sul mercato principale).

Ai fini dell’accesso al mercato non è richiesta una capitalizzazione minima mentre è richiesto un flottante minimo del 10%. Le società richiedenti potranno optare per l’adozione dei principi contabili italiani o per gli IFRS. Dovrà invece essere nominato un “Nomad”, ovvero un intermediario finanziario o un consulente iscritto al registro dei Nominated Advisors di Borsa Italiana, che dovrà essere mantenuto in via continuativa per tutta la sua permanenza sul mercato, e che assumerà un ruolo guida in fase di ammissione e consulenziale nel “post”.

Per quanto attiene la documentazione richiesta ai fini dell’ammissione, le società richiedenti dovranno disporre di un bilancio sottoposto a revisione contabile e del documento di ammissione.

Successivamente alla quotazione, le società ammesse dovranno: curare la redazione del bilancio e della relazione semestrale (non sono previsti i resoconti trimestrali di gestione); adempiere, in analogia con le società quotate sul mercato principale, ai precetti della normativa price-sensitive; il mantenimento di un operatore specialista per il sostegno della liquidità del titolo.

Di cosa si parla in questo articolo
PMI