WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio: al via il nuovo regime
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 17/02

WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio
www.dirittobancario.it
Flash News

Pagamenti transfrontalieri: le iniziative FSB per lo sviluppo

12 Ottobre 2022
Di cosa si parla in questo articolo
FSB

Il Financial Stability Board (FSB) ha pubblicato le questioni prioritarie da affrontare per la prossima fase di lavoro nell’ambito della Roadmap del G20 per il miglioramento dei pagamenti transfrontalieri.

Il FSB ha inoltre pubblicato un rapporto sui progressi compiuti durante il secondo anno della Roadmap, che riunisce in un unico documento l’ampio e interconnesso lavoro svolto in materia.

I due rapporti saranno consegnati ai ministri delle Finanze e ai governatori delle banche centrali del G20 in occasione della riunione del 12-13 ottobre 2022.

Il lavoro iniziale sulla Roadmap nel 2021 e 2022 si è concentrato sulla creazione delle basi, attraverso le necessarie valutazioni e analisi.

La Roadmap ha ora raggiunto un punto di svolta e deve passare a iniziative pratiche per migliorare le modalità di pagamento.

L’FSB, il Comitato sui pagamenti e le infrastrutture di mercato (CPMI) della Banca dei Regolamenti Internazionali e gli organismi partner hanno quindi iniziato a focalizzare e dare priorità al lavoro futuro, basandosi sull’analisi svolta finora e sul feedback ricevuto dalle parti interessate.

Sono stati individuati tre temi prioritari su cui la Roadmap dovrà concentrarsi nella prossima fase:

  • interoperabilità ed estensione dei sistemi di pagamento;
  • quadri giuridici, normativi e di vigilanza omogenei;
  • scambio di dati transfrontaliero e standard delle comunicazioni.

In base alle priorità individuate, il lavoro si concentrerà sulle iniziative che contribuiscono a raggiungere gli obiettivi della Roadmap per migliorare i costi, la velocità, l’accesso e la trasparenza dei pagamenti transfrontalieri.

Ponendo questo aspetto al centro della pianificazione, il settore pubblico e privato può indirizzare le risorse verso le attività che hanno maggiori probabilità di avere un impatto maggiore entro la data del 2027.

Il rafforzamento dell’impegno e del partenariato con il settore privato sarà un elemento chiave della prossima fase della Roadmap.

Le priorità di lavoro sono accompagnate da un piano per espandere sia l’impegno sistematico del FSB con il settore privato sia quello con una più ampia gamma di autorità pubbliche.

Di cosa si parla in questo articolo
FSB

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio: al via il nuovo regime
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 17/02
Iscriviti alla nostra Newsletter