www.dirittobancario.it
Flash News

Market talk: ultime notizie dai mercati finanziari sulla settimana appena trascorsa

22 Ottobre 2012

Consultique

CDS e Rating

Moody’s mantiene, almeno per il momento, la sua valutazione (Baa3) su Madrid scongiurando un ulteriore downgrade dopo quello arrivato la settimana scorsa da S&P’s. L’outlook rimane però negativo a segnalare l’urgenza di una risoluzione delle problematiche del paese. Non solo quelle legate al debito e alla situazione delle banche, ma anche quelle legate alla necessità di crescita del paese iberico. I segnali positivi sono comunque continuati. I CDS hanno infatti continuato il loro movimento al ribasso. Della riduzione della fragilità europea sembrano beneficiare tutte le economie mondiali. Il rischio contagio appare sempre come l’elemento di preoccupazione maggiore, da monitorare attentamente anche nelle scelte di portafoglio.

Valute & Commodity

L’Euro conferma la già preannunciata stabilità rispetto al Dollaro americano. Il range tra 1,27 e 1,33 è mantenuto ormai da diverse settimane e difficilmente potrà cambiare di molto nel breve periodo. Discorso diverso verso altre economie,come per esempio il Canada e la Gran Bretagna dove i rapporti di forza in questo momento spingono a favore della valuta unica. Viceversa nei confronti delle valute nordiche. La stabilità del cambio EUR/USD garantisce la propria neutralità sull’andamento delle valute che quindi si muovo solo in virtù dei loro fondamentali e di quelli dell’economia. L’oro sta subendo una fase di rallentamento,anche fisiologica vista il forte apprezzamento delle scorse settimane. Il petrolio e gli energetici/industriali in generale,stanno anche loro vivendo ua fase di sgonfiamento.

Dati Macro

La settimana è stata caratterizzata soprattutto dai buoni dati sul settore immobiliare americano che ha visto aumentare i nuovi cantieri e i permessi legati alle nuove cantierizzazioni. I dati sembrano positivi già da alcuni mesi e potrebbero indicare un miglioramento strutturale nella situazione del mercato immobiliare statunitene. Miglioramento che potrebbe anche essere accentuato dalle manovre della FED (operazione Twist e QE) di cui stiamo iniziando a vedere i primi risultati. Segnali opposti invece dai sussidi alla disoccupazione e dall’indice Empire di NY sull’attività manifatturiera che hanno segnalato una contrazione. In settimana in uscita alcuni dati su PMI.

 

 

AVVERTENZA: tutte le presenti informazioni NON DEVONO in alcun modo essere considerate un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di valori mobiliari, avendo carattere meramente informativo. Le presenti informazioni sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie. La loro accuratezza e la loro affidabilità non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di Bancaria Consulting S.r.l., dei suoi soci, delle persone che vi lavorano o collaborano per la preparazione delle medesime. Ogni notizia o opinione espressa nelle presenti informazioni può essere soggetta a cambiamenti o modifiche senza preavviso. In nessun caso Bancaria Consulting S.r.l. o uno qualsiasi dei suoi soci, delle persone che vi lavorano o collaborano potranno essere ritenuti responsabili per danni di qualunque tipo, diretti o indiretti, derivanti o in altro modo legati all’accesso, all’uso o alla divulgazione delle presenti informazioni.