WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti
www.dirittobancario.it
Flash News

L’UE rinnova l’impegno sulla Capital Markets Union

2 Maggio 2023
Di cosa si parla in questo articolo

In un incontro a Stoccolma del 28 aprile tra la Presidente della commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo, Irene Tinagli, il ministro delle Finanze svedese, Elisabeth Svantesson, il ministro svedese per i mercati finanziari, Niklas Wykman, il primo vicepresidente spagnolo e ministro dell’Economia e della digitalizzazione, Nadia Calviño, il vicepresidente e ministro delle Finanze belga, Vincent Van Peteghem, ed il commissario per i servizi finanziari e la stabilità finanziaria e l’Unione dei mercati dei capitali, Mairead McGuinness, si è discusso del ruolo cruciale dei mercati dei capitali dell’UE nell’affrontare le sfide strategiche per l’Unione.

Sulla base dell’impegno assunto a marzo, i leader dell’UE hanno rilasciato l’allegata dichiarazione in cui si sono impegnati a portare a termine i lavori sulle proposte legislative in questo settore prima delle elezioni del Parlamento europeo del 2024, consentendo progressi decisivi e concreti verso una vera e propria Unione dei mercati dei capitali (Capital Markets Union – CMU).

L’Unione dei mercati dei capitali è stata lanciata nel 2015 per istituire un vero e proprio mercato unico dei capitali nell’UE che permetta agli investitori e alle imprese, grandi e piccole, di accedere a una gamma completa di servizi e prodotti finanziari, indipendentemente dalla loro ubicazione.

Negli ultimi anni sono emerse ulteriori sfide – la pandemia COVID-19, le crisi climatiche ed energetiche, le crescenti tensioni geopolitiche e l’evoluzione del contesto economico – che hanno reso ancora più urgente l’avanzamento della Capital Markets Union – CMU.

Affinché l’UE rimanga competitiva a livello globale nel lungo periodo, c’è bisogno di quantità significative di finanziamenti del settore privato per sostenere le imprese, in particolare in settori industriali strategici come le tecnologie pulite.

Inoltre, mercati dei capitali sviluppati sono essenziali per integrare i finanziamenti pubblici per finanziare la duplice transizione verde e digitale.

La Commissione europea ha quasi completato tutte le azioni previste dal Piano d’azione CMU 2020, presentando 7 iniziative che sono attualmente in fase di negoziazione da parte dei legislatori. Ora questo lavoro deve essere completato dal Consiglio dell’Unione europea e dal Parlamento europeo.

Inoltre, la Commissione completerà il suo Piano d’azione 2020 presentando nelle prossime settimane altre 3 proposte legislative per promuovere la fiducia e gli investimenti degli investitori al dettaglio nei mercati dei capitali, per accelerare l’accesso ai dati nel settore finanziario e per semplificare le procedure fiscali transfrontaliere per gli investimenti.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 17 Settembre
La nuova governance antiriciclaggio nelle assicurazioni


Provvedimento IVASS 4 giugno 2024 n. 144

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 29/08


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09

Iscriviti alla nostra Newsletter