WEBINAR / 16 settembre
Codice della crisi d’impresa e novità della Direttiva Insolvency


Decreto legislativo 17 giugno 2022 n. 83 in vigore dal 16 luglio 2022

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 26/08

WEBINAR / 16 settembre
Codice della crisi d’impresa e novità della Direttiva Insolvency
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

L’adesione all’accollo non vale di per sé a costituire privilegio

5 Maggio 2022

Cassazione Civile, Sez. I, 14 marzo 2022, n. 8121 – Pres. Cristiano, Rel. Falabella

Il pegno costituito da un terzo a favore del creditore non può essere fatto valere da quest’ultimo nel fallimento del debitore come causa di prelazione relativa al credito verso il debitore stesso.

L’adesione del creditore alla convenzione di accollo intercorsa tra il debitore e il terzo importa la semplice liberazione del debitore originario, se ciò costituisce condizione espressa della stipulazione, o il creditore dichiara espressamente di liberarlo (art. 1273, comma 2, c.c.) e non vale di per sé a costituire privilegio.


WEBINAR / 16 settembre
Codice della crisi d’impresa e novità della Direttiva Insolvency


Decreto legislativo 17 giugno 2022 n. 83 in vigore dal 16 luglio 2022

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 26/08
Iscriviti alla nostra Newsletter