WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei. Nuovi adempimenti per le banche/PSP
www.dirittobancario.it
Flash News

La relazione della Cassazione sulla riforma Cartabia

1 Febbraio 2023
Di cosa si parla in questo articolo

L’Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione ha pubblicato la propria relazione sulle novità normative della riforma Cartabia in materia civile.

Nel contributo in oggetto vengono affrontate le seguenti aree di interesse: le modifiche del procedimento di Cassazione, le modifiche al giudizio di merito, le modifiche sostanziali e processuali in materia di diritto di famiglia e dei minori, le novità in materia di crisi d’impresa e diritto tributario.

Per quanto riguarda la modifiche al procedimento in Cassazione apportate dalla riforma Cartabia: il contenuto del ricorso; La trattazione del ricorso; L’unificazione dei riti camerali; Le novità per l’udienza pubblica; Le novità per il rito camerale e il nuovo procedimento accelerato; Lo spoglio dei fascicoli. Conseguenze sul piano organizzativo; la nuova causa di revocazione; Il rinvio pregiudiziale; Le modalità di trattazione dei rinvii pregiudiziali; Le modifiche alle disposizioni di attuazione; La disciplina transitoria; Le altre misure incidenti sul processo in cassazione; Il difetto di giurisdizione; Il regolamento di competenza.

Per quanto riguarda le modifiche del giudizio di merito apportate dalla riforma Cartabia, la Cassazione analizza i seguenti punti: le modifiche alle disposizioni generali; Il difetto di giurisdizione; Il regolamento di competenza; Gli interventi diretti a rafforzare i doveri di leale collaborazione; La chiarezza e la sinteticità degli atti del giudice e delle parti; La “stabilizzazione” delle udienze a distanza e delle udienze cartolari; L’udienza a distanza; L’udienza cartolare; Il riordino e l’implementazione del processo civile telematico; Le novità in tema di notificazioni; Le modifiche al procedimento di cognizione dinanzi al tribunale; Le novità per la fase introduttiva del giudizio civile; Le verifiche preliminari da parte del giudice; La contumacia; La delimitazione del thema decidendum e del thema probandum; La nuova prima udienza del processo civile; La chiamata in causa del terzo; Le ordinanze definitorie; Le novità per la fase decisoria; I rapporti tra collegio e giudice monocratico; Il procedimento semplificato di cognizione; L’esecuzione provvisoria della sentenza di primo grado; Il nuovo giudizio davanti al giudice di pace; Le novità per il giudizio di appello; L’eliminazione del filtro in appello; Il nuovo ruolo del consigliere istruttore; Le modifiche alla fase decisoria; La riduzione delle ipotesi di rimessione della causa al primo giudice; Le ulteriori modifiche al giudizio di appello; Il rinvio pregiudiziale; Gli interventi sulla disciplina dei procedimenti cautelari e camerali; Le novità in tema di arbitrato; Le modifiche alle disposizioni di attuazione; La disciplina transitoria; L’Ufficio per il processo.

Per quanto riguarda il diritto di famiglia e dei minori la Cassazione evidenzia le novità della riforma Cartabia su: Le norme immediatamente precettive; Il nuovo art. 38 disp. att. c.c. : il riparto di competenza tra tribunale ordinario e tribunale per i minorenni; L’ampliamento dei procedimenti dotati di vis attractiva; La scomparsa del criterio di prevenzione; Il meccanismo di raccordo; Il problema di diritto intertemporale; La procedimentalizzazione dell’art. 403 c.c.; I presupposti applicativi; La procedimentalizzazione: le novità di rilievo; La comunicazione al PM; Il ricorso del PM; Il decreto di convalida; L’udienza; Adempimenti di cancelleria; Il reclamo; Conseguenze del mancato rispetto dei termini; Gli atti introduttivi; L’udienza di comparizione; La decisione; La consulenza: la valutazione delle competenze genitoriali; L’intervento dei servizi socio-sanitari; L’appello; L’attuazione dei provvedimenti; Le violenze domestiche o di genere; I procedimenti di separazione, di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, di scioglimento dell’unione civile e di regolamentazione dell’esercizio della responsabilità genitoriale, nonché di modifica delle relative condizioni; I procedimenti in materia di famiglia e di stato delle persone; Negoziazione assistita; La mediazione familiare; Il minore nel nuovo processo familiare; Il curatore del minori; La disciplina dei provvedimenti provvisori ed urgenti; provvedimenti indifferibili inaudita altera parte; I provvedimenti temporanei ed urgenti all’esito dell’udienza di comparizione; Violenza di genere e tutela civile; I nuovi giudizi di separazione e divorzio; Il tribunale per le persone, i minorenni e le famiglie;

Per quanto riguarda la Crisi d’impresa: Il nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza; Le definizioni e il nuovo concetto di “crisi”; Gli “adeguati assetti” ed il ruolo dell’organo di controllo; Clausole generali e prededuzione;  La composizione negoziata; Piano attestato di risanamento ed accordi esecutivi; Accordo di ristrutturazione dei debiti: “ordinario”, ad efficacia estesa e agevolato; la rinegoziazione dell’accordo; Il piano di ristrutturazione soggetto ad omologazione; Il concordato preventivo liquidatorio; Il concordato preventivo in continuità; Il trattamento dei crediti erariali (c.d. transazione fiscale); La liquidazione giudiziale sostituisce il fallimento; Novità in tema di sovraindebitamento;  L’esdebitazione “di diritto”; L’esdebitazione del debitore incapiente          426

Per quanto riguarda il diritto tributario: le principali novità della riforma Cartabia analizzate dalla Cassazione; Contenzioso pendente in Corte di cassazione alla data del 31 dicembre 2021 e istituzione della sezione tributaria presso la Suprema Corte; Definizione agevolata dei giudizi prendenti presso la Corte di cassazione; Precedenti interventi normativi di tipo “condonistico”; La nozione di «controversie tributarie pendenti» e gli atti definibili; Rinuncia all’indennizzo per equa riparazione e spese di giudizio; Le controversie escluse dalla definizione agevolata; Le modalità di accesso alla definizione agevolata; La sospensione e l’estinzione del processo di cassazione; Il diniego alla definizione agevolata; Considerazioni conclusive sulla definizione agevolata di cui alla l. n. 130 del 2022; La legge 29 dicembre 2022, n. 197 (cd. “legge di bilancio 2023”): nuove misure deflattive per il contenzioso tributario, con particolare riguardo al processo dinanzi alla Corte di cassazione.

Di cosa si parla in questo articolo
Iscriviti alla nostra Newsletter

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03
Iscriviti alla nostra Newsletter