WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Flash News

Informativa relativa ai fondi pensione: per la COVIP può essere consegnata su supporti informatici

10 Giugno 2011
Di cosa si parla in questo articolo

E’ stato presentato alla Covip (Commissione di Vigilanza sui fondi Pensione) un quesito relativo alla possibilità di diffondere, in fase di raccolta delle adesioni, la documentazione informativa relativa al Piano Individuale Pensionistico con modalità diversa da quella usualmente seguita, consistente nella consegna in formato cartaceo.
In particolare, la società richiedente ha interrogato l’Autorità di Vigilanza circa la possibilità di mettere a disposizione degli intermediari incaricati del collocamento e consegnare all’aderente che ne faccia esplicita richiesta scritta la suddetta documentazione informativa su supporto informatico (CD o chiavetta di archiviazione di massa USB), fermo restando in ogni caso l’obbligo per il collocatore di tenere a disposizione del potenziale aderente copia cartacea della stessa in sede di presentazione del prodotto.
Al riguardo, la medesima società ha fatto presente che risulterebbero comunque rispettati i principi in materia di diffusione della nota informativa e di modalità di raccolta delle adesioni, chiarendo che il modulo di adesione continuerebbe in ogni caso ad essere prodotto in forma cartacea, anche per acquisire la sottoscrizione dell’aderente.
La medesima società ha precisato, infine, che il supporto informatico in questione conterrebbe, oltre ai documenti che devono essere obbligatoriamente consegnati all’atto dell’adesione, anche gli ulteriori documenti menzionati nella nota informativa e la cui consegna attualmente avviene solo su richiesta dell’aderente.
Sulla base di tali premesse, la Covip, considerando che l’adesione continuerebbe ad avvenire esclusivamente mediante sottoscrizione del modulo di adesione e che la scelta relativa alla prospettata modalità di acquisizione della documentazione informativa sarebbe rimessa alla volontà espressa dell’aderente, ha ritenuto di poter accogliere la richiesta rappresentata dalla società.
Tuttavia, precisa l’Autorità di Vigilanza, al fine di garantire una maggiore tutela dell’aderente è necessario che venga chiaramente rappresentata la duplice opzione di ottenere la documentazione in formato cartaceo ovvero su supporto informatico, dovendo la rete di collocamento essere messa in grado di soddisfare in ogni momento entrambe le predette richieste.
A tal fine, la Covip ha previsto che il modulo di adesione venga integrato con un’apposita sezione dedicata alla scelta della modalità con cui ricevere la documentazione informativa, rendendo chiaro, tramite una specifica avvertenza, che la documentazione relativa al fondo è disponibile sul sito web della società e che una copia cartacea può essere richiesta in qualsiasi momento

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 23 Maggio
Titolare effettivo in trust e istituti affini: nuova guida GAFI

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/05

Iscriviti alla nostra Newsletter