WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
www.dirittobancario.it
Flash News

Il Financial Stability Board pubblica una ‘thematic peer review’ in materia di Shadow Banking

31 Maggio 2016
Di cosa si parla in questo articolo

Il Financial Stability Board (FSB) ha pubblicato un nuovo documento sui progressi compiuti dai Paesi membri nell’attuazione delle sue raccomandazioni di policy volte a rafforzare la supervisione e la regolazione dei soggetti bancari ombra (i.e. ‘shadow banking entities’).

Le raccomandazioni del FSB includono, in particolare, una serie di principi che le autorità nazionali dovrebbero adottare nella loro attività di supervisione di tali enti, i quali potrebbero arrecare rischi per la stabilità finanziaria. Questi principi riguardano: la definizione e l’aggiornamento del perimetro regolamentare, la raccolta dei dati, la valutazione dei rischi riguardanti lo shadow banking (quali ad esempio, il rischio di liquidità, l’inefficiente trasferimento del rischio di credito e la leva finanziaria), il miglioramento delle comunicazioni al pubblico al fine di aumentare la comprensione dei rischi, l’adozione di appropriati strumenti per mitigare i rischi identificati, e la partecipazione ad un esercizio di scambio delle informazioni con il FSB su analisi e strumenti.

Il documento del FSB descrive i passi che sono stati compiuti dal FSB per migliorare la valutazione dei soggetti operanti nel sistema bancario ombra e comprendere le attività che possono generare rischi sistemici. Per la prima volta, i paesi membri del FSB hanno partecipato all’esercizio di scambio delle informazioni, il quale ha permesso una migliore comprensione delle criticità riguardanti tale settore finanziario.

Nonostante i progressi computi in materia, l’analisi del FSB evidenzia che l’attuazione dei principi sullo shadow banking rimane ancora in una fase embrionale. Ulteriore lavoro risulta essere necessario, in particolare, per valutare in maniera comprensiva i rischi derivanti da tali attività ombra e rispondere in maniera efficace alle esternalità che potrebbero generarsi in futuro. Inoltre, il report elabora una serie di nuove raccomandazioni per le autorità di supervisione, le quali, tra le altre cose, sono tenute a definire procedure sistematiche volte alla valutazione dei rischi, rimuovere impedimenti alla cooperazione transnazionale e promuovere maggiore trasparenza nel settore considerato.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio: al via il nuovo regime
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 17/02
Iscriviti alla nostra Newsletter