WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Il curatore può impugnare il sequestro preventivo disposto successivamente al fallimento

23 Dicembre 2019

Carolina Gentile, dottoranda presso la Scuola di Dottorato “Impresa, Lavoro e Istituzioni” (curriculum diritto commerciale), Università Cattolica del Sacro Cuore Milano

Cassazione Penale, Sez. II, 17 maggio 2019, n. 38573 – Pres. De Crescenzo, Rel. Mantovano

Di cosa si parla in questo articolo

Il curatore fallimentare è legittimato ad impugnare il sequestro di prevenzione dell’azienda che sia stato disposto successivamente alla dichiarazione di fallimento.

Questi, infatti, al momento del fallimento diviene titolare di posizione processuali proprie, poiché subentra in tutte le azioni attive e passive che si rinvengono nel patrimonio dell’impresa fallita ponendosi non già come “soggetto privato che agisca in rappresentanza o sostituzione del fallito e/o dei creditori, ma piuttosto come organo che svolge una funzione pubblica nell’ambito dell’amministrazione della giustizia, incardinato nell’ufficio fallimentare a fianco del tribunale e del giudice delegato”.

Deve, pertanto, distinguersi il ruolo del curatore fallimentare nell’ambito del procedimento di prevenzione reale rispetto a quello che esso ricopre in procedimenti similari. Invero, precisa la Corte, mentre con la confisca di prevenzione si interviene in modo definitivo sui beni colpiti dal fallimento, trasferendo al giudice delegato la competenza a decidere sui crediti dei terzi, con il provvedimento di sequestro, in quanto misura di cautela, di per sé provvisoria, il curatore recupera la potestà gestoria sui beni della massa fallimentare.

In tale prospettiva, la legittimazione espressamente attribuita al curatore dall’art. 320 del nuovo CCI (in vigore dal 15.8.2020) ad impugnare i provvedimenti di sequestro va intesa come confermativa di un principio già ricavabile dal sistema.

 

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
Iscriviti alla nostra Newsletter