www.dirittobancario.it
Flash News

Governance dei sistemi di gestione e controllo: in G.U. le novità su azione e coesione

23 Agosto 2021
Di cosa si parla in questo articolo

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 196 del 17 agosto 2021, supplemento ordinario n. 32, il Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze dell’8 luglio 2021 recante modifica del Programma complementare di azione e coesione per la governance dei sistemi di gestione e controllo 2014-2020 e assegnazione di risorse aggiuntive.

Il Sistema di Gestione e Controllo è il documento che descrive la struttura, le funzioni e le procedure poste in essere dall’Autorità di Gestione e dall’Autorità di Certificazione, secondo principi di separazione delle funzioni tra organismi e all’interno degli stessi, per la gestione e il controllo del Programma Operativo.

L’Autorità di Gestione descrive le procedure per la sorveglianza, la valutazione, la selezione e approvazione delle operazioni, la gestione finanziaria e il controllo del Programma. L’Autorità di Gestione e gli Organismi Intermedi si avvalgono di procedure e strumenti idonei a garantire un’adeguata gestione del rischio ai fini di assicurare la legalità e la regolarità delle operazioni finanziate, in conformità con quanto previsto dalla disciplina UE applicabile.

Il sistema di gestione e controllo definisce inoltre le procedure per la trasmissione e lo scambio delle informazioni tra Autorità di Gestione, Autorità di Certificazione e Autorità di Audit, in particolare per la presentazione della documentazione di chiusura dell’anno contabile alla Commissione europea.

Con il Decreto in oggetto è modificato il testo del Programma complementare di azione e coesione per la governance dei sistemi di gestione e controllo 2014-2020, di cui alla delibera del CIPE n. 114 del 23 dicembre 2015, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2016.

La dotazione finanziaria del programma è pari complessivamente a euro 262.227.944,00 e comprende l’integrazione finanziaria di euro 120.000.000,00 a valere sulle risorse del Fondo di rotazione di cui alla legge n. 183 del 1987, come di seguito articolato per assi prioritari:

  • Asse I – Rafforzamento del Presidio nazionale per la Governance dei programmi dei Fondi SIE 2014/2020:
  • Asse II – Rafforzamento della funzione di audit dei programmi cofinanziati dai Fondi SIE 2014/2020;
  • Asse III – Rafforzamento delle capacità amministrative tramite lo sviluppo e l’implementazione di soluzioni tecnologiche e metodologiche;
  • Asse IV – Assistenza tecnica per l’efficace realizzazione de Programma complementare.
Di cosa si parla in questo articolo