WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa
www.dirittobancario.it
Flash News

Formato elettronico unico di comunicazione: gli RTS ESMA 2022

24 Agosto 2022
Di cosa si parla in questo articolo

L’ESMA ha pubblicato il Final Report sul progetto di RTS che modifica il regolamento delegato (UE) 2019/815 per quanto riguarda l’aggiornamento 2022 della tassonomia prevista dagli RTS per la specificazione del formato elettronico unico di comunicazione (ESEF).

Negli ultimi anni, l’ESMA ha pubblicato una serie di RTS che modificano il regolamento delegato (UE) 2019/815 (“RTS sull’ESEF”) per riflettere gli aggiornamenti 2019, 2020 e 2021 della tassonomia IFRS.

Questi progetti di RTS sono stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Allo stesso modo, la bozza di RTS contenuta nel final report fa seguito alla pubblicazione della tassonomia IFRS 2022 e mira ad aggiornare la tassonomia contenuta nell’RTS sul formato elettronico unico di comunicazione (ESEF) per adeguarsi a quest’ultima, al fine di promuovere la rendicontazione elettronica aggiornandola agli standard di rendicontazione applicabili.

La bozza di RTS faciliterà l’attuazione dei requisiti di etichettatura e la massima comparabilità dei rendiconti finanziari elettronici redatti secondo gli IFRS a livello europeo e globale per gli utenti finali.

La bozza di RTS contenuta nel presente final report sostituisce gli allegati: I (glossario dei termini), II (ricariche obbligatorie) e VI (schema della tassonomia principale) delle norme RTS sull’ESEF per riflettere l’ultimo aggiornamento della tassonomia IFRS, pubblicato dalla Fondazione IFRS il 24 marzo 2022.

Il progetto di RTS fornisce una modifica puramente tecnica dell’originale RTS.

Di conseguenza, in linea con l’articolo 10 del regolamento ESM1, l’ESMA non ha condotto una consultazione pubblica del progetto di RTS, non ha analizzato i potenziali costi e benefici correlati né ha richiesto il parere alle parti interessate nel settore degli strumenti finanziari e dei mercati poiché tali consultazioni e analisi sarebbero stati altamente sproporzionati rispetto alla portata e all’impatto del progetto di RTS.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12
Iscriviti alla nostra Newsletter