WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei. Nuovi adempimenti per le banche/PSP
www.dirittobancario.it
Flash News

Fondo rotativo per il venture capital: in GU condizioni e modalità di intervento

20 Luglio 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 167 del 19 luglio 2022, il Decreto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale del 13 aprile 2022, recante condizioni e modalità di intervento del Fondo rotativo per operazioni di venture capital.

Le richieste di intervento del Fondo per il venture capital dovranno essere sottoposte a Simest.

Simest è la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che provvede a sostenere la crescita delle imprese italiane mediante l’internazionalizzazione delle loro attività.

Gli azionisti sono CDP, con una quota del 76 percento, ed un gruppo di banche italiane e associazioni imprenditoriali.

In particolare, Simest e la società che gestisce le risorse previste all’articolo 1, comma 116, della L. n. 145/20185 esercitano le attività istruttorie e le valutazioni di eleggibilità delle richieste di intervento in conformità a quanto disposto dal decreto in oggetto e delle determinazioni del Comitato, previsto all’art. 6, comma 7.

Nel termine di 60 giorni dall’inoltro della richiesta di interventi del Fondo diversi da quelli di cui all’art. 8, la richiesta e la conseguente istruttoria sono demandate da Simest al Comitato che le provvede ad all’esame nella prima riunione utile.

Interventi in start-up, start-up innovative, PMI innovative e Fondi di investimento

L’intervento del Fondo per favorire il processo di internazionalizzazione delle start-up, comprese quelle innovative e delle Piccole e Medie Imprese (PMI) innovative, può essere realizzato anche senza il co-investimento di Simest o di Finest, attraverso la sottoscrizione di partecipazioni o di Strumenti Finanziari o Partecipativi, anche di imprese estere, o tramite la sottoscrizione di quote o azioni.

Il presente decreto si applica alle domande di intervento del Fondo proposte dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Di cosa si parla in questo articolo
Iscriviti alla nostra Newsletter

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03
Iscriviti alla nostra Newsletter