WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Flash News

European Long-term Investment Funds (ELTIF): il Consiglio approva la nuova disciplina

23 Aprile 2015
Di cosa si parla in questo articolo

Lo scorso 20 aprile il Consiglio ha approvato un regolamento che disciplina gli European Long-term Investment Funds (fondi di investimento europei a lungo termine). Il voto favorevole dell’Istituzione UE è arrivata a seguito della prima lettura da parte del Parlamento Europeo, approvata nella seduta del 10 marzo 2015. Il regolamento stabilisce norme uniformi in materia di rilascio dell’autorizzazione, di politiche di investimento e di condizioni di esercizio degli ELTIF.

Gli European Long-term Investment Funds sono stati creati al fine di offrire agli investitori una modalità di impiego delle proprie risorse caratterizzata per essere tendenzialmente dotata di una durata di lungo periodo (generalmente non sono previsti diritti di rimborso prima della fine del ciclo di vita) e a rendita stabile. A tal fine potranno commercializzare le quote di questo tipo di fondo esclusivamente i Fondi di Investimento Alternativi (FIA) amministrati da gestori di FIA autorizzati in base alla direttiva 2011/61/UE.

Il nuovo strumento consentirà di affrontare le barriere agli investimenti a lungo termine, in particolare nell’economia reale e nel settore delle infrastrutture, al fine di incentivare la crescita e l’occupazione. Gli investimenti a lungo termine dovranno rappresentare almeno il 70% del totale. Le principali classi di attività a lungo termine in cui gli European Long-term Investment Funds potranno impiegare le risorse gestire sono:

  • società non quotate che emettono azioni;
  • strumenti di debito per cui non vi sono acquirenti prontamente identificabili;
  • attività reali che richiedono un’ingente spesa iniziale di capitale; e
  • PMI ammesse a negoziare in un mercato regolamentato o in un sistema multilaterale di negoziazione.

Gli European Long-term Investment Funds potranno essere oggetto di investimento sia da parte di investitori professionali che al dettaglio. In quest’ultimo caso, a fini di tutela, il regolamento prevede, fra l’altro, che:

  • un investitore al dettaglio con un portafoglio inferiore a 500.000 Euro non potrà investire un importo aggregato superiore al 10% del proprio portafoglio in ELTIF, purché la somma iniziale investita in uno o più di tali fondi sia superiore a 10.000 Euro;
  • qualora la durata del fondo sia superiore a 10 anni, tale caratteristica dovrà essere oggetto di uno specifico avviso da parte del gestore, al fine di informare gli investitori sulla durata di lungo termine e sull’illiquidità del proprio investimento.

Il regolamento approvato dal Consiglio entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01