WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Flash News

ESMA pubblica gli RTS per la regolamentazione dei fondi ELTIF

9 Giugno 2016
Di cosa si parla in questo articolo

In data 8 giugno 2016 l’ESMA ha pubblicato il proprio Final Report e la bozza finale dei Regulatory Technical Standards (RTS) in relazione al Regolamento UE 2015/760, anche detto European Long-Term Investment Fund Regulation (ELTIF).

Il Regolamento ETLIF consente agli investitori di effettuare investimenti in società e progetti di lungo periodo con lo scopo di aumentare il volume delle risorse finanziarie disponibili (da enti non bancari) per l’incremento dell’economia reale in ambito Europeo. Sostanzialmente un ELTIF è un tipo particolare di FIA che dovrà essere gestito da un GEFIA autorizzato ai sensi della Direttiva AIFMD. Inoltre, aderendo ai requisiti imposti per la qualificazione quale ELTIF i gestori del fondo avranno la possibilità di accedere agli investimenti dei potenziali investitori europei, incluso il pubblico retail.

Le proposte principali per lo sviluppo dei nuovi RTS predisposti dall’ESMA sono le seguenti:

  • L’uso dei derivati dovrà essere limitato esclusivamente a finalità di copertura (similmente ai criteri già in utilizzo per i fondi UCITS);
  • L’orizzonte temporale di un ELTIF dovrà essere commisurato all’asset con il maggior periodo di vita residua previsto;
  • I gestori di un fondo ELTIF dovranno fronteggiare una serie particolare di fattori di rischio di mercato (elencati, in via esemplificativa nella bozza di RTS dell’ESMA) nel momento in cui diano avvio alle procedure di liquidazione degli asset del fondo;
  • La proposta di nuovi criteri per la valutazione degli assets di un fondo ELTIF nella fase precedente a quella della liquidazione; e
  • La previsione di un periodo di transizione di un anno, entro il quale i fondi ELTIF già operativi potranno adattarsi per assicurare la conformità alle nuove regole previste negli RTS, a partire dal momento in cui tali RTS entreranno in vigore.

Anche a seguito delle discussioni intercorse tra l’ESMA e la Commissione Europea, l’Agenzia ha evitato di includere in questa bozza le proprie proposte sul tema della disclosure sui costi dell’investimento e che dovrebbero trovare spazio nel Prospetto del prodotto ELTIF. Ciò, anche al fine di tenere in considerazione il lavoro che al momento le autorità europee stanno svolgendo con riferimento al tema della disclosure dei costi per i prodotti PRIIPs.

La Commissione Europea potrà esprimere entro i prossimi tre mesi la propria decisione sull’eventuale endorsement della presente bozza di RTS pubblicata dall’ESMA.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01