WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti
www.dirittobancario.it
Flash News

Direttiva Quick Fix MiFID II: tra rischi e semplificazioni

27 Aprile 2023
Di cosa si parla in questo articolo

In attesa di una modifica più globale della Direttiva MiFID II, la Direttiva (UE) 2021/338, nota come “Quick Fix“, è stata emanata per sostenere la ripresa economica durante la pandemia eliminando gli oneri burocratici non necessari e introducendo misure efficaci per mitigare le difficoltà economiche.

Il Decreto legislativo 10 marzo 2023, n. 31, di recepimento della Direttiva Quick Fix MiFID II, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 marzo 2023, ha introdotto importanti cambiamenti nelle modalità di fornitura dell’informativa dovuta dagli intermediari ai clienti prevista dalla MiFID II.

Tra i principali interventi individuati, la Direttiva prevede una semplificazione della generazione e della trasmissione delle informazioni relative alle transazioni di strumenti finanziari, consentendo l’utilizzo di mezzi di comunicazione a distanza.

Tutte le informazioni, infatti, dovranno essere trasmesse ai “clienti al dettaglio”, ai “clienti professionali” e alle “controparti qualificate” in formato elettronico, salvo casi specifici.

Delle nuove modalità di informativa ai clienti previste dalla Direttiva Quick Fix MiFID 2 parleremo al webinar del 25 maggio. Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link.

Inoltre, per la clientela professionale, si pone l’attenzione sull’invio dell’informativa costi ed oneri e sull’introduzione dell’obbligo di valutazione dei costi-benefici nella prestazione del servizio di consulenza, mentre l’invio di relazioni di adeguatezza periodiche resta subordinato alla richiesta dei clienti.

Per le controparti qualificate, invece, l’esecuzione delle operazioni non è soggetta ad obblighi di natura informativa, di valutazione di adeguatezza, di best execution e di gestione degli ordini.

Inoltre, sono stati rimossi i requisiti di governance del prodotto per le obbligazioni societarie con clausole make-whole, agevolando così la loro distribuzione anche tra gli investitori al dettaglio.

In generale, la Direttiva “Quick Fix” mira a semplificare le procedure e a garantire una maggiore flessibilità per gli operatori del settore finanziario, senza compromettere la protezione degli investitori e la stabilità del mercato.

Tuttavia, è importante sottolineare che questi cambiamenti potrebbero comportare alcune sfide e rischi, come ad esempio una maggiore esposizione ai rischi legati agl investimenti e una maggiore difficoltà nel monitoraggio delle attività degli intermediari finanziari.

Pertanto, è importante che le autorità di regolamentazione e gli operatori del settore finanziario collaborino per garantire che questi cambiamenti vengano implementati in modo efficace e responsabile.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 17 Settembre
La nuova governance antiriciclaggio nelle assicurazioni


Provvedimento IVASS 4 giugno 2024 n. 144

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 29/08


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09

Iscriviti alla nostra Newsletter