WEBINAR / 05 Luglio
e-IDAS2, contratti dematerializzati e firme elettroniche


Novità normative e problematiche attuali

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 19/06


WEBINAR / 05 Luglio
e-IDAS2, contratti dematerializzati e firme elettroniche
www.dirittobancario.it
Flash News

Direttiva Prospetto: la Commissione presentata la Proposta di Regolamento che abrogherà la Direttiva 2003/71/CE

2 Dicembre 2015
Di cosa si parla in questo articolo

Il 30 novembre 2015 la Commissione Europea ha pubblicato una Proposta di Regolamento relativo al prospetto da pubblicare per l’offerta pubblica o l’ammissione alla negoziazione di strumenti finanziari e che abroga la Direttiva 2003/71/CE (cosiddetta Direttiva Prospetto).

Detta Proposta è stata presentata l’Istituzione UE al fine di modernizzare e rendere maggiormente efficienti le norme attualmente in vigore, anche in relazione all’Unione dei Mercati di Capitali, progetto di spicco dell’attuale esecutivo europeo.

Le nuove regole, fortemente semplificate e razionalizzate rispetto a quelle contenute nella Direttiva Prospetto (con particolare attenzione all’attività delle PMI), sono inoltre volte a stimolare e attrarre i investimenti nel mercato interno dell’Unione Europea.

Fra le norme più significative contenute nella Proposta di Regolamento si segnalano:

  • l’innalzamento del valore entro il quale le imprese possono beneficiare dell’esenzione dalla redazione e pubblicazione di un prospetto per le raccolte di denaro di basso valore (da 100.000 a 500.000 Euro);
  • l’introduzione di una forma semplificata di prospetto per le PMI, come definite dalla Proposta di Regolamento (che, peraltro, innalza la soglia di capitalizzazione applicabile alla definizione di PMI da 100 a 200 milioni di Euro);
  • la semplificazione delle informazioni contenute nel prospetto al fine di garantire una maggior comprensione da parte degli investitori, nonché una riduzione della lunghezza dello stesso;
  • la semplificazione delle norme che regolano le “secondary issues” da parte delle società quotate, ossia le emissioni di strumenti finanziari volte a incrementare il numero di strumenti del medesimo tipo già in circolazione (attualmente il 70% dei prospetti riguarda “secondary issues” eseguite da società quotate su mercati regolamentati);
  • l’introduzione di un regime semplificato di ammissione degli strumenti finanziari di società spesso attive sui mercati dei capitali (“Universal Registration Document” – URD), al fine di evitare la duplicazione di procedimenti e informazioni diffuse al pubblico;
  • un sistema di accesso unico a tutti i prospetti approvati nell’Area Economica Europea dalle autorità competenti, gestito in via accentrata dalla European Securities and Markets Authority (ESMA).

La Proposta di Regolamento dovrà essere analizzata e approvata dal Parlamento Europeo e dal Consiglio prima di entrare in vigore.

L’entrata in vigore della Proposta di Regolamento relativo al prospetto da pubblicare per l’offerta pubblica o l’ammissione alla negoziazione di strumenti finanziari comporterà altresì l’abrogazione della Direttiva Prospetto, atto fondamentale nella materia in oggetto attualmente in vigore.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 05 Luglio
e-IDAS2, contratti dematerializzati e firme elettroniche


Novità normative e problematiche attuali

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 19/06

La Newsletter professionale DB
Giornaliera e personalizzabile
Iscriviti alla nostra Newsletter