WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Flash News

Destinazione Italia e Direttiva AIFMD: l’IVASS anticipa le prossime modifiche regolamentari

24 Gennaio 2014
Di cosa si parla in questo articolo

Con lettera al mercato del 23 gennaio 2014, Prot. n. 51-14-000098, avente ad oggetto “Decreto Destinazione Italia e Direttiva 2011/61/UE (“AIFMD”): illustrazione delle pianificate modifiche al Regolamento IVASS 36/2011 in tema di investimenti e attivi a copertura delle riserve tecniche ed alla Circolare 474/D in materia di prodotti assicurativi collegati a fondi interni o OICR”, l’IVASS ha anticipato le prossime modifiche al proprio Regolamento 36/2011 in materia di investimenti e attivi a copertura delle riserve tecniche apportandovi le modifiche di seguito illustrate.

Sul punto si ricorda come il Decreto Destinazione Italia (D.L. 145/2013) prevade che l’IVASS adotti entro il 24 gennaio 2014 un Regolamento per disciplinare le misure di dettaglio per la copertura delle riserve tecniche tramite gli attivi sopra menzionati (operazioni di cartolarizzazione, obbligazioni e i titoli similari).

Per quanto attiene invece le novità introdotte dalla Direttiva AIFM sui gestori di fondi d’investimento alternativi, e le modifiche che saranno conseguentemente recate al TUF (d.lgs 58/98) ed alla normativa secondaria del settore finanziario, queste renderanno necessari ulteriori emendamenti al Regolamento 36/2011, così come alla Circolare 474/D che disciplina i prodotti assicurativi collegati a fondi interni o OICR.

In attesa degli emendamenti alla normativa del settore finanziario, ed in linea con quanto previsto dalla comunicazione congiunta Banca d’Italia e Consob del 26 Luglio 2013 sulla disciplina applicabile ai gestori di fondi alternativi, l’IVASS ha inteso con la presente comunicazione fornire indicazioni circa l’ammissibilità degli investimenti alternativi a copertura delle riserve tecniche, di cui: al punto A5) degli art. 17 e 23 del Regolamento 36/2011, rispettivamente per le gestioni vita e danni; alla Sezione 3, paragrafo 1.2) della Circolare 474/D.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02
Iscriviti alla nostra Newsletter