WEBINAR / 05 Luglio
e-IDAS2, contratti dematerializzati e firme elettroniche


Novità normative e problematiche attuali

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 19/06


WEBINAR / 05 Luglio
e-IDAS2, contratti dematerializzati e firme elettroniche
www.dirittobancario.it
Flash News

Derivati non compensati centralmente: prorogati i termini per l’attuazione dei requisiti di margine

24 Luglio 2019
Di cosa si parla in questo articolo

Il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria (BIS) e lo IOSCO, con comunicato del 23 luglio 2019, hanno reso noto di aver concordemente prorogato i termini per la fase finale di attuazione dei requisiti di margine per i derivati non compensati a livello centrale.

In particolare, la fase finale di attuazione dei requisiti inizierà il primo settembre 2021; a quel punto, le entità con un importo nozionale medio aggregato di derivati non compensati a livello centrale superiori a 8 miliardi di euro saranno soggette ai requisiti citati.

Per le entità con un importo nozionale medio aggregato di derivati non compensati a livello centrale superiori a 50 miliardi di euro, invece, è stata prevista una fase di attuazione a partire dal primo settembre 2020.

Il Comitato di Basilea e lo IOSCO hanno previsto questi nuovi termini al fine di consentire un’applicazione adeguata, coerente e armonizzata dei requisiti di margine tra gli stati aderenti.

In ragione della modifica dei termini sono state apportate delle modifiche anche al documento del Comitato sui “Requisiti di margine per i derivati non compensati centralmente”.

Per il testo completo del comunicato si rinvia al link pubblicato tra i contenuti correlati.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 05 Luglio
e-IDAS2, contratti dematerializzati e firme elettroniche


Novità normative e problematiche attuali

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 19/06

La Newsletter professionale DB
Giornaliera e personalizzabile
Iscriviti alla nostra Newsletter