WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Flash News

Derivati: l’ISDA aggiorna il proprio database online con nuove definizioni e modelli

10 Maggio 2022
Di cosa si parla in questo articolo

L’ISDA ha annunciato che le sue flagship FX definitions e i relativi allegati, supplementi e modelli sono stati aggiunti alla piattaforma di documentazione online ISDA MyLibrary, creando una maggior efficienza nell’accesso a questi documenti.

L’integrazione include 1998 FX e Currency Option Definitions dell’ISDA e altri 15 documenti correlati. Si uniscono alle definizioni dei derivati sui tassi di interesse ISDA del 2021, all’accordo quadro ISDA del 2002 e alle definizioni delle transazioni di finanziamento dei titoli ISDA del 2022 e alle disposizioni del programma SFT, che sono già sulla piattaforma.

La piattaforma consente agli utenti di navigare facilmente tra i documenti, confrontare diverse versioni con modifiche contrassegnate e cercare parole chiave senza dover scorrere le singole pagine o i singoli documenti.

La digitalizzazione della documentazione è una grande priorità per ISDA per una maggior efficienza e ridurre i costi per i partecipanti al mercato.

Le funzionalità di MyLibrary includono:

Strumenti di confronto: il formato elettronico consente all’ISDA di rivedere e aggiornare completamente i nuovi documenti ogni volta che è necessaria una modifica, evitando la necessità di pubblicare supplementi separati. Gli utenti possono facilmente visualizzare la versione consolidata del documento in qualsiasi data e possono confrontare diverse versioni in blackline man mano che vengono pubblicate.

Navigazione e ricerca: le aziende possono navigare tra i documenti tramite i collegamenti all’indice e possono eseguire ricerche complesse basate su parole, frasi o categorie in tutti i documenti sulla piattaforma. I collegamenti incorporati nel testo consentono agli utenti di visualizzare le definizioni dei termini, mentre i collegamenti a risorse esterne forniscono l’accesso a materiali utili, inclusi video esplicativi.

Segnalibri: gli utenti possono aggiungere segnalibri ai documenti e argomenti e l’elenco dei segnalibri verrà conservato per ciascun utente. Le aziende possono anche salvare raccolte di documenti, parti di documenti o versioni diverse dello stesso documento per riferimenti futuri.

L’automazione dei mercati dei derivati è uno dei temi principali dell’ISDA di quest’anno, con sessioni sulla digitalizzazione della documentazione e il reporting normativo digitale. Altre questioni trattate includono derivati crittografati, finanza sostenibile e benchmark.

La piattaforma di documentazione online dell’ISDA è disponibile al seguente link.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02