www.dirittobancario.it
Flash News

Derivati ed enti locali: trasparenza, criticità e diagnostica, “best practice”, il superamento del contenzioso

5 Settembre 2011

Nicola Benini – vice presidente Assofinance

Con il documento di approfondimento allegato, il Dott. Nicola Benini, vice presidente Assofinance (Associazione dei Consulenti Finanziari Indipendenti), affronta il tema dei contratti derivati negli enti locali.

In particolare, il Dott. Benini si sofferma:

– sulle dimensioni e sulle criticità del fenomeno, anche alla luce dell’indagine conoscitiva della VI Commissione Finanza del Senato;
– sui rischi di credito, con particolare riferimento all’impatto della finanziarizzazione delle clausole ISDA nei sinking funds
– sulle best practices per il superamento del contenzioso;
– infine sugli strumenti per una corretta attività diagnostica, quali analisi dei rischi e convenienza economico-finanziaria.

L’approfondimento ha accompagnato l’intervento del Dott. Benini nel corso del convegno organizzato dall’Organismo di Ricerca Giuridico-economica in collaborazione con la stessa AssoFinance e tenutosi a Torino il 13 luglio scorso sul tema de “I contratti derivati stipulati dagli enti locali: il punto della situazione tra nuove vicende giudiziarie e incerte prospettive normative”.

Il documento di approfondimento allegato è già presente in Consultalex – Banca Finanza e Società.

AVVERTENZA: tutte le presenti informazioni NON DEVONO in alcun modo essere considerate un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di valori mobiliari, avendo carattere meramente informativo. Le presenti informazioni sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie. La loro accuratezza e la loro affidabilità non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di Bancaria Consulting S.r.l., dei suoi soci, delle persone che vi lavorano o collaborano per la preparazione delle medesime. Ogni notizia o opinione espressa nelle presenti informazioni può essere soggetta a cambiamenti o modifiche senza preavviso. In nessun caso Bancaria Consulting S.r.l. o uno qualsiasi dei suoi soci, delle persone che vi lavorano o collaborano potranno essere ritenuti responsabili per danni di qualunque tipo, diretti o indiretti, derivanti o in altro modo legati all’accesso, all’uso o alla divulgazione delle presenti informazioni.