WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
www.dirittobancario.it
Flash News

Credito imposta imprese energivore: chiarimenti Agenzia Entrate

17 Gennaio 2023
Di cosa si parla in questo articolo

Con risposta n.8/2023, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito ai contributi, sotto forma di credito d’imposta, per far fronte all’aumento dei costi in ambito energetico per le imprese energivore e gasivore.

In particolare, evidenzia l’Agenzia delle Entrate, il credito d’imposta in oggetto:

  • è utilizzabile solamente in compensazione;
  • non sconta i limiti quantitativi delle ordinarie compensazioni ex art. 17 del DLgs n. 241/1997;
  • dev’essere comunicato all’Agenzia delle entrate il quantum del credito, maturato nel 2022, nel caso di utilizzo dopo il 16 marzo 2023;
  • nel caso in cui non venga utilizzato entro il 30 giugno non dà luogo a rimborso, sia diretto che indiretto.

Chiariti i limiti di utilizzo del credito d’imposta per le imprese energivore e gasivore, l’Agenzia delle Entrate si sofferma sulle modalità di calcolo dei versamenti di acconti e saldi d’imposta.

Il calcolo dell’acconto è realizzato secondo il “metodo storico” sulla base dell’imposta dovuta per l’anno precedente, senza prendere in considerazione detrazioni, crediti d’imposta e ritenute d’acconto risultanti dalla dichiarazione dei redditi.

Nel caso in cui i soggetti dichiaranti ritengano di avere un risultato economico inferiore rispetto all’anno precedente potranno ricorrere al “metodo previsionale” considerando i redditi che ipotizzano di realizzare nonché gli oneri deducibili e detraibili che dovrebbero essere sostenuti, i crediti d’imposta e le ritenute d’acconto.

In nessun caso, conclude l’Agenzia delle Entrate, il versamento dell’acconto, nel caso in cui ecceda quanto dovuto, potrà consentire il rimborso della relativa imposta o un effetto trascinamento tale per cui il credito speso per il pagamento venga utilizzato in qualsiasi modo dopo il 30 giugno 2023.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
Iscriviti alla nostra Newsletter