WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Contestata iscrizione in Centrale Rischi ed onere probatorio in capo al segnalato

5 Novembre 2020

Giuseppe Colombo

Tribunale di Piacenza, 09 ottobre 2020, n. 469 – Dott.ssa Iaquinti

Di cosa si parla in questo articolo

Colui che deduca di avere subito un’illegittima iscrizione in Centrale Rischi ha l’onere di provare – e prima ancora di allegare in maniera specifica – il concreto pregiudizio patito a cagione del comportamento illegittimo della banca segnalante, non potendosi limitare a lamentare un generico danno derivante dalla segnalazione alla centrale dei rischi, senza però dimostrare un effettivo e specifico pregiudizio che ne sia conseguito sul piano dell’estrinsecazione della sua attività o delle relazioni eventualmente instaurate con altri istituti di credito.

La mancata sottoscrizione della banca non determina la nullità per difetto della forma scritta prevista dall’art.117 D.Lgs. n. 385 del 1993, trattandosi di un requisito che va inteso non in senso strutturale ma funzionale. Ne consegue che è sufficiente che il contratto sia redatto per iscritto, ne sia consegnata una copia al cliente e vi sia la sottoscrizione di quest’ultimo, potendo il consenso della banca desumersi alla stregua di comportamenti concludenti.

 

 

 

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12
Iscriviti alla nostra Newsletter