WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB

ZOOM MEETING
Offerte per iscrizioni entro il 16/05


WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB
www.dirittobancario.it
Flash News

Aperte le consultazioni Consob sulle modifiche al RE relativamente alla struttura del prospetto semplificato in caso di offerta di obbligazioni bancarie semplici

8 Agosto 2011
Di cosa si parla in questo articolo

La Consob ha avviato le consultazioni sulle modifica all’articolo 34-ter e all’allegato 1M del Regolamento Emittenti (RE), con riguardo all’offerta delle "obbligazioni bancarie semplici" ed alla struttura del relativo "prospetto semplificato".

Per quanto la modifica all’articolo 34 ter comma 4, questa è volta a chiarire i presupposti applicativi della proposta di semplificazione nell’ambito della disciplina delle esenzioni.

La Consob haritenuto infatti opportuno ricondurre la possibilità di avvalersi del regime semplificato alle operazioni aventi ad oggetto strumenti finanziari riconducibili alla categoria delle c.d. “obbligazioni bancarie semplici”, così come risulterà definita a seguito della consultazione in corso relativa al documento “Raccolta bancaria a mezzo obbligazioni, prospetto e regole di condotta”.

In tal documento, di recente sottoposto in consultazione, le "obbligazioni bancarie semplici" vengono definiti come quelle emesse in euro, senza clausole di subordinazione, da banche dell’Unione europea; caratterizzate da elementi di facile comprensibilità, garantita dal rimborso del capitale a scadenza, dall’assenza di qualsiasi collegamento con strumenti finanziari derivati e da una struttura cedolare a tasso fisso o ad indicizzazione elementare; con elevata liquidità/liquidabilità.

Conseguentemente, il testo del comma 4 del citato art. 34-ter del RE risulterà modificato come segue: “Nel caso di offerte al pubblico aventi ad oggetto “obbligazioni bancarie semplici” (…) è pubblicato un prospetto semplificato contenente almeno le informazioni indicate nello schema di cui all’Allegato 1M, purché il corrispettivo totale dell’offerta, calcolato per un periodo di 12 mesi non sia superiore ad euro 75.000.000”.

Rispetto alla prassi attualmente vigente, verrà quindi esclusa l’applicabilità del regime semplificato a quegli emittenti che effettuino offerte riguardanti obbligazioni step up, step down, a tasso misto, obbligazioni con facoltà di rimborso anticipato ovvero con caratteristiche difformi rispetto a quelle individuate per le obbligazioni bancarie semplici.

Per quanto attiene le proposte di modifica all’Allegato 1M al RE, i criteri di redazione del novellato schema di prospetto semplificato ivi previsto sono stati orientati ad una logica di semplificazione, che garantisca un’informativa adeguata ai risparmiatori in termini di comparazione delle alternative di investimento e consenta di focalizzare le informazioni ritenute essenziali sul prodotto.

Le ipotesi di semplificazione tengono conto delle caratteristiche dei titoli e della limitata dimensione delle operazioni in argomento.

Ratio di tale intervento di modifica è quello di ridurre il più possibile il set di informazioni riportate nell’attuale Allegato 1M al RE, al fine di prevedere all’interno del prospetto solo gli elementi informativi ritenuti strettamente essenziali relativamente alle caratteristiche dello strumento finanziario, dell’Emittente e dell’Offerta, fornendo così modalità sintetiche e maggiormente fruibili di informazione al retail.

In tal senso, il nuovo schema contiene la sintesi delle informazioni relative all’emittente ed all’offerta e delle informazioni relative alle caratteristiche degli strumenti, fra le quali l’indicazione del rendimento effettivo a scadenza su base annua, comparato con quello di titoli di stato italiani.

Le informazioni concernenti i fattori di rischio relativi agli strumenti finanziari potranno essere rappresentate attraverso modalità standardizzate.

Infine, è stata prevista un’apposita sezione dello schema nella quale menzionare i documenti resi disponibili al pubblico, fra i quali i bilanci d’esercizio dell’Emittente ed il Regolamento del Prestito.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB

ZOOM MEETING
Offerte per iscrizioni entro il 16/05


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06