WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei. Nuovi adempimenti per le banche/PSP
www.dirittobancario.it
Flash News

Class Action: il governo approva l’attuazione della normativa europea

10 Marzo 2023
Di cosa si parla in questo articolo

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, il Decreto Legislativo di attuazione della direttiva (UE) 2020/1828 relativa alle azioni rappresentative a tutela degli interessi collettivi dei consumatori (Class action) e che abroga la direttiva 2009/22/CE.

La nuova Direttiva sulla Class Action

La Direttiva sulla Class Action (UE) 2020/1828 ha come scopo la tutela degli interessi collettivi dei consumatori nell’Unione europea, attraverso l’esperibilità di azioni rappresentative nazionali e transfrontaliere.

La direttiva mira a consolidare la fiducia dei consumatori nel mercato interno, assicurando una tutela effettiva e uniforme dei diritti loro riconosciuti dalle norme dell’Unione europea e contribuendo ad evitare possibili distorsioni della concorrenza.

La nuova Class Action bilancia il rafforzamento degli strumenti di tutela degli interessi dei consumatori con l’esigenza di prevenire l’abuso del contenzioso, anche a garanzia dei professionisti.

Le modifiche al Codice del Consumo

Il Codice del Consumo è stato modificato per attribuire la veste di sedes materiae della nuova azione rappresentativa, deputata alla tutela dei consumatori.

Il codice del consumo assolve anche alla funzione di garantire organicità alla disciplina di settore in un’ottica di semplificazione, coordinamento ed effettività di tutela per il consumatore.

Le modifiche alla materia delle azioni collettive, attraverso l’introduzione del titolo VIII-bis nel libro IV del codice di procedura civile, hanno ampliato l’ambito di applicazione dal punto di vista oggettivo e soggettivo.

Le disposizioni processuali sono state modificate per rendere compatibile il rito semplificato del codice di procedura civile, laddove possibile.

Inoltre, sono state modificate le disposizioni in materia di “Risoluzione extragiudiziale delle controversie” e “Cooperazione tra le autorità nazionali per la tutela dei consumatori”, al fine di garantire una soluzione rapida ed efficace dei conflitti di consumo, nazionali o transfrontalieri, e di fornire specifici strumenti di cooperazione tra autorità nazionali e Commissione europea per le infrazioni alle disposizioni consumeristiche transfrontaliere.

L’inserimento delle disposizioni in materia di azioni rappresentative transfrontaliere all’interno del codice del consumo risponde all’esigenza di collocare gli istituti posti a tutela del consumatore connotati da natura transfrontaliera nel medesimo corpo normativo.

Entrata in vigore della nuova disciplina sulla class action

Il nuovo provvedimento si applica a partire dal 25 giugno 2023.

Di cosa si parla in questo articolo
Iscriviti alla nostra Newsletter

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03
Iscriviti alla nostra Newsletter