La Newsletter professionale DB
Giornaliera e personalizzabile
www.dirittobancario.it
Flash News

Cessione di partecipazioni con dote e regime di participation exemption

13 Novembre 2018
Di cosa si parla in questo articolo

Con Interpello n. 39 del 19 ottobre 2018 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in relazione al regime della participation exemption (Pex).

Nel caso di specie, connesso ad un’ipotesi di una cessione di partecipazioni societarie con la c.d. dote, la società istante aveva ricevuto dal suo dante causa una provvista, contestualmente al trasferimento della partecipazione al valore simbolico di 1 euro, considerato il valore economico negativo della stessa.

A fronte di tale evento, il dante causa aveva ritenuto indeducibile ai fini fiscali il componente negativo di reddito, ritenendo sussistenti tutti i requisiti Pex.

L’avente causa istante aveva rilevato l’indennità riconosciuta dal suo dante causa nel passivo dello stato patrimoniale, denominando tale provvista come “fondo rischi su partecipazioni”.

Per i motivi meglio espressi nell’Interpello allegato, l’Agenzia ha ritenuto che l’intero ammontare della dote (sia per la quota-parte già rilasciata a conto economico a seguito della predetta capitalizzazione, sia per quella residua rilasciata a conto economico a seguito del trasferimento finale), in quanto strettamente connesso alla specifica partecipazione cui inerisce, può assimilarsi, ai fini fiscali, a un costo fiscalmente riconosciuto della partecipazione di segno negativo, il quale concorrerà alla formazione del reddito imponibile al momento del realizzo ai sensi dell’articolo 87 del TUIR, al ricorrere dei presupposti ivi previsti.

Di cosa si parla in questo articolo
Iscriviti alla nostra Newsletter
Una raccolta sempre aggiornata di Atti, Approfondimenti, Normativa, Giurisprudenza.
Iscriviti alla nostra Newsletter