WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa
www.dirittobancario.it
Flash News

Benchmarks Regulation: la posizione ESMA sulle modifiche della Commissione

22 Agosto 2022
Di cosa si parla in questo articolo

L’ESMA ha pubblicato il proprio contributo relativo alla consultazione della Commissione europea sulla revisione del Regolamento (UE) 2016/1011 (Benchmarks Regulation – BMR).

Il regolamento sui benchmark (BMR) è entrato in vigore il 1° gennaio 2018.

I benchmark dei Paesi terzi (TC) godono ancora di un periodo transitorio con termine previsto per il 31 dicembre 2023 (con una possibile proroga fino al 31 dicembre 2025) in cui è consentito l’utilizzo nell’Unione di benchmark TC non ancora conformi al BMR.

Attualmente il BMR prevede due opzioni per gli amministratori di benchmark TC che intendono utilizzarli nell’UE:

(i) il riconoscimento (in base al quale l’ESMA è l’autorità competente responsabile del riconoscimento e della vigilanza degli amministratori di sistemi di negoziazione);

(ii) l’approvazione (in base al quale le autorità nazionali competenti (NCA) sono responsabili dell’approvazione e della vigilanza dei benchmark di sistemi di negoziazione).

Ai sensi dell’articolo 54, paragrafo 6, del BMR, la Commissione dovrà riesaminare il BMR e presentare una relazione al Parlamento europeo e al Consiglio entro il 15 giugno 2023.

La consultazione riguarda i temi dell’uso continuato dei benchmark TC da parte dei soggetti vigilati e le potenziali carenze del quadro normativo attuale.

La maggior parte delle domande poste nella consultazione si rivolge a specifici operatori di mercato (ossia amministratori o utenti di benchmark dell’UE e di paesi terzi) e mira a raccogliere informazioni quantitative e qualitative sullo stato del mercato e sull’uso dei benchmark TC nell’UE.

Questa sezione è rilevante sia per l’ESMA che per le NCA, poiché mira a raccogliere opinioni sul funzionamento dell’attuale regime e introduce le proposte di un quadro normativo e di vigilanza alternativo basato sul concetto di benchmark “strategici”.

Nella presente risposta, l’ESMA desidera condividere con la Commissione alcune opinioni su questa sezione.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12