Trasparenza
18/11/2014

Discussion Paper ESAs sui documenti contenenti informazioni chiave (KID) per i prodotti di investimento assicurativi al dettaglio pre-assembleati (PRIIPs)

Il Comitato Congiunto delle tre Autorità di Vigilanza Europee (ESAs - EBA, EIOPA e ESMA) ha pubblicato oggi un documento di discussione sui documenti contenenti informazioni chiave (KID) volti ad aiutare gli investitori al dettaglio nell’Unione Europea a meglio comprendere e comparare i prodotti di investimento assicurativi al dettaglio pre-assembleati (PRIIPs) nell’UE.

Se, da un lato, i prodotti di investimento al dettaglio possono aiutare i cittadini dell’UE ad accumulare risparmi e contribuire allo sviluppo dei mercati dei capitali e sostenere la crescita economica dell’Unione, dall’altro, le informazioni essenziali sui rischi, guadagni e costi connessi ai tali prodotti d’investimento possono essere eccessivamente complesse, nonché difficili da reperire e da comparare.

Le ESAs sono incaricate, ai sensi del Regolamento sui documenti di informazione chiave per i prodotti di investimento assicurativi al dettaglio preassemblati (Regolamento PRIIPs), di elaborare una bozza di Standard Tecnici Normativi (RTS) sul contenuto e la presentazione dei KID per i PRIIP. Scopo dei KID è fornire agli investitori al dettaglio dell’UE informazioni consumer-friendly sui prodotti di investimento, al fine ultimo di migliorare la trasparenza nel mercato degli investimenti. Per assicurare che tutti i pareri e le opzioni vengano presi in considerazione nell’elaborazione degli RTS, le ESAs stanno ora cercando opinioni dei soggetti interessati riguardo come questi KID standardizzati debbano essere sviluppati.

Questo documento di discussione costituisce un primo passo nel lavoro congiunto delle ESAs sulle ampie questioni che devono essere considerate nell’elaborazione degli RTS. Il documento include anche una serie di possibili modelli di informazioni consumer-friendly volti a fornire agli investitori al dettaglio informazioni chiare e comparabili sui tratti fondamentali dei prodotti di investimento, comprese quelle sui guadagni, rischi e costi a cui potrebbero andare incontro qualora effettuassero l’investimento.

La disciplina sugli standard tecnici regolamentare conterrà in particolare regole sui contenuti e modalità di presentazione del KID, incluse i modelli di presentazione sintetica dei fattori di rischio, gli scenari di performance, nonché la disclosure sui costi dei PRIIPs e le relative metodologie di calcolo. Lo scopo è quella di approntare un documento informativo accessibile per gli investitori retail ed idoneo a consentire agli stessi di comprendere e confrontare i molti prodotti che ricadono nell’ambito di applicazione della regolamentazione sui PRIIPs. Inoltre, verranno introdotte anche regole per la revisione e ripubblicazione del KID nonché sulla tempistica di consegna del KID all’investitore retail.

Le questioni di maggiore importanza, relative ai rischi, rendimenti e costi dei PRIIPs, sono trattate nei capitoli n. 3 e 4 del documento.

Per quanto riguarda i rischi e rendimenti (capitolo 3), in linea generale il documento considera i fattori di mercato, di credito e di liquidità come elementi chiave da considerare nell’illustrazione dei rischi di investimento. In relazione invece ai rendimenti, il documento adotta un doppio approccio per l’illustrazione degli scenari di performance: il primo possibilistico (c.d. "what-if scenario") ed il secondo probabilistico.

Con riferimento ai costi (capitolo 4), il documento di consultazione affronta una serie di domande chiave che i potenziali investitori retail potrebbero ragionevolmente porre ed esamina alcune questioni relative all’identificazione e quantificazione dei singoli costi nell’ottica di una presentazione del costo totale aggregato del prodotto, che deve essere fornito sia in percentuale che in termini monetari. 

 

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.