Market abuse
23/07/2014

Market Abuse: in consultazione i provvedimenti ESMA attuativi del nuovo regolamento europeo

In data 15 luglio 2014 l’ESMA ha diffuso due documenti in consultazione sui prossimi atti di implementazione del Regolamento UE 596/2014 (Market Abuse Regulation, “MAR”) entrato in vigore lo scorso 2 luglio 2014, e che sarà definitivamente efficace nel luglio del 2016.

In particolare, le bozze in consultazione riportano:

(i) un Techinal Advice (che fa seguito alla pubblicazione di un “discussion paper” del novembre 2013) nel quale l’ESMA, partendo dal mandato conferitole nel MAR, ripercorre e delinea i possibili atti di implementazione che saranno oggetto di pubblicazione nel prossimo futuro al fine di dare concreta applicazione a tutte le nuove regole in tema di market abuse;

(ii) i Regulatory Techincal Standards (RTS) da adottarsi da parte dell’ESMA ai sensi di vari articoli (dall’art. 5 fino all’art. 20) del MAR per la concreta definizione di talune pratiche ammesse per gli operatori (e tali da non costituire market abuse) o per l’identificazione dei criteri per lo svolgimento di determinate attività (come ad esempio quella di presentazione di raccomandazioni di investimento).

Secondo le intenzioni dell’agenzia, i due documenti in consultazione consentiranno a che la nuova regolamentazione MAR, e la correlata necessità di impedire le manipolazioni del mercato, possa efficacemente adattarsi all’evoluzione dei prodotti finanziari, alle nuove sedi di conclusione delle operazioni nonché alle innovative e diverse tecniche di trading.

I principali argomenti oggetto di trattazione e di regolamentazione nei due documenti in consultazione attengono in particolare alle seguenti tematiche:

(a) indicatori relativi all’esistenza di pratiche di manipolazione del mercato;

(b) prevenzione e scoperta di pratiche manipolative (incluse operazioni sospette);

(c) pratiche di mercato accettate che non costituiscono manipolazione;

(d) sondaggi di mercato e loro impatti;

(e) condizioni per l’avvio di programmi di buy-back ed operazioni di stabilizzazione;

(f) disclosure sulle operazioni concluse in proprio dai managers delle società;

(g) predisposizione di liste dei soggetti “insider” in relazione a determinate informazioni;

(h) diffusione di informazioni, esenzioni ed eventuali ritardi nella diffusione delle stesse;

(i) raccomandazioni di investimento, ed altre attività di suggerimenti per la conclusione di operazioni, e metodi di gestione dei conflitti di interesse.

La consultazione su entrambi i documenti si chiuderà il 15 ottobre 2014. Inoltre, è prevista una sessione di udienza pubblica dell’ESMA con il mercato su queste tematiche, da tenersi a Parigi nei primi giorni di ottobre 2014.

A seguito della consultazione l’ESMA predisporrà (entro 8 mesi per il Techincal Advice ed entro 12 mesi per gli RTS) i documenti finali da sottoporre alla Commissione Europea per l’eventuale endorsement.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.