Fiscalità finanziaria
13/02/2012

Scudo fiscale: i nuovi codici tributo dell’Agenzia delle Entrate

Con Risoluzione N. 14/E del 9 febbraio 2012 l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento, tramite modello F24, delle somme dovute in ragione delle “Disposizioni in materia di imposta di bollo su conti correnti, titoli, strumenti e prodotti finanziari nonché su valori "scudati" e su attività finanziarie e immobili detenuti all’estero” di cui all’articolo 19 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214.

In particolare, i nuovi codici fanno riferimento all’imposta di bollo speciale annuale del 4 per mille sulle attività finanziarie oggetto di emersione attraverso lo scudo fiscale (art. 19 comma 6), alla sanzione per l’omesso versamento di tale imposta (art. 19 comma 10), nonché l’imposta straordinaria dell’1% sulle attività "scudate" oggetto di prelievo ovvero comunque dismesse (art. 19 comma 12).

L’Agenzia delle Entrate ha quindi istituito i seguenti codici tributo:

- “8111” denominato “Imposta di bollo speciale di cui all’articolo 19, comma 6, d.l. 201/2011”

- “8112” denominato “Imposta straordinaria di cui all’articolo 19, comma 12, d.l. 201/2011”

- “8113” denominato “Sanzione per omesso versamento di cui all’articolo  19, commi 10 e 12, d.l. 201/2011".

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.