Finanza
24/07/2014

EMIR: consultazione ESMA sui calcoli delle posizioni in derivati assunte dai fondi UCITS e soggette a clearing

In data 22 luglio 2014 l’ESMA ha pubblicato un discussion paper sulle tematiche concernenti i calcoli per la gestione del rischio di controparte nel caso di operazioni in derivati OTC concluse da fondi UCITS e che siano soggette a compensazione presso CCP ai sensi dell’EMIR.

In particolare, il documento mira ad ottenere indicazioni dal mercato sulle modalità più corrette per l’applicazione dei limiti di controparte alle operazioni in derivati OTC per i fondi UCITS, atteso che tali operazioni (per come previsto dall’EMIR) potranno essere soggette ad obblighi di compensazione centrale tramite CCP.

A tal riguardo, l’agenzia si focalizza sul ruolo di mitigazione del rischio svolto dalle CCP e sugli impatti che un default di una CCP potrebbe comportare nei confronti degli intermediari che siano partecipanti diretti della CCP o dei clienti che accedano al clearing tramite un partecipante diretto e quindi degli stessi fondi UCITS. In questo quadro, secondo quanto prospettato dall’ESMA occorrerà operare una differenziazione tra i casi in cui il fondo UCITS acceda al clearing tramite accordi di compensazione "diretti" conclusi dal fondo con intermediari che siano partecipanti diretti di una CCP (con contratti che prevedano la segregazione individuale, omnibus o di altro tipo), ovvero i casi in cui l’accordo di compensazione sia "indiretto" e preveda la presenza di una CCP, di un intermediario partecipante diretto, di un ulteriore soggetto "cliente" del partecipante diretto e quindi del fondo UCITS al fine di operare la compensazione delle operazioni in derivati OTC.

La consultazione sul discussion paper si concluderà il 22 ottobre 2014, e all’esito della stessa l’ESMA deciderà se adottare o meno atti di indirizzo per suggerire l’eventuale modifica e/o aggiornamento della direttiva UCITS alla Commissione Europea su queste tematiche.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.