Array
(
    [22972] => Array
        (
            [parent] => Tax
            [childrens] => Array
                (
                    [23181] => IRAP
                )

        )

)
Tax - IRAP
06/08/2019

Le commissioni di istruttoria veloce percepite dalle banche non sono tassabili ai fini IRAP

Commissione Tributaria Provinciale di Genova, 12 luglio 2019, n. 575 - Pres. Picozzi, Rel. Marcenaro
segnalato da: Giulio Andreani, Partner, Dentons

Le commissioni di istruttoria veloce (CIV) percepite dalle banche non sono tassabili ai fini dell’IRAP ai sensi dell’art. 6, comma 1, del d.lgs. n. 446/1997, in quanto non hanno natura di margini d’intermediazione e consisto unicamente in recuperi di spese.

Tale principio è coerente con il dettato della normativa della Banca d’Italia, la quale, nel richiamare la Delibera del CICR 30 giugno 2012, n. 644, secondo cui la commissione di istruttoria veloce “non eccede i costi mediamente sostenuti dall’intermediario per svolgere l’istruttoria veloce e a questa direttamente connessi”, prevede che tali commissioni, avendo natura di recuperi di spese, vadano rilevato in conto economico nella voce 190 “Altri oneri / Proventi di gestione”.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.