Array
(
    [22973] => Array
        (
            [parent] => Pubblica amministrazione
            [childrens] => Array
                (
                    [14700] => Contratti pubblici
                )

        )

)
Pubblica amministrazione - Contratti pubblici
08/04/2015

Concetto di “idonee referenze bancarie” nei bandi di gara

Consiglio di Stato, Sez. V, 23 febbraio 2015, n. 858

Con sentenza del 23 febbraio 2015, n. 858, il Consiglio di Stato ha affermato il principio secondo cui l’espressione “idonee referenze bancarie”, ove riportata nei bandi di gara pubblica senza ulteriori precisazioni, deve essere interpretata dagli istituti bancari nel senso, anche lessicalmente corretto, che essi devono riferire sulla qualità dei rapporti in atto con le società, per le quali le referenze sono richieste, quali la correttezza e la puntualità di queste nell’adempimento degli impegni assunti con l’istituto, l’assenza di situazioni passive con lo stesso istituto o con altri soggetti, sempre che tali situazioni siano desumibili dai movimenti bancari o da altre informazioni in loro possesso.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.