Banche e intermediari finanziari
10/07/2013

Cernita delle decisioni dell’ABF pubblicate il 2 luglio 2013

Si pubblica in allegato una cernita delle decisioni dell’ABF (Arbitro Bancario Finanziario), pubblicate il 2 luglio 2013 nel sito dello stesso Arbitro, divise per tematiche e espresse dalle massime indicate.

Come noto, Arbitro Bancario Finanziario (ABF) è un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie tra i clienti e le banche e gli altri intermediari finanziari.

Secondo quanto previsto dalle Disposizioni Banca d’Italia sui sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari, le procedure interne adottate dall’intermediario assicurano che l’ufficio o il responsabile della gestione dei reclami si mantenga costantemente aggiornato in merito agli orientamenti seguiti dall’Arbitro Bancario Finanziario e valuti i reclami pervenuti anche alla luce dei predetti orientamenti, verificando se la questione sottoposta dal cliente rientri in fattispecie analoghe a quelle già decise dai collegi e considerando le soluzioni adottate in tali casi.

Le decisioni selezionate affrontano in particolare i seguenti temi:

1. Riduzione dei finanziamenti e violazione del canone di buona fede

2. Leasing per l’acquisto di bene strumentale e «quanto option»

3. Cessione del credito e sua comunicazione al ceduto (se fatta dal cessionario)

4. Abuso del diritto (e disconoscimento di sottoscrizione)

5. Nel money transfer la banca pagatore verifica solo la corrispondenza tra il nome presente nel documento d’identità e quello sull’ordine di pagamento

6. Erogazione di minori somme da parte di sportello bancomat

7. Utilizzo non autorizzato di internet banking

8. Illegittimità di commissioni replicanti la c.m.s.

9. Estinzione dei finanziamenti dietro cessione del quinto e rimborso delle commissioni

10. Nell’estinzione anticipata della cessione del quinto, il criterio di calcolo del piano di ammortamento alla francese non si applica per fissare il rimborso delle commissioni assicurative, salvo il contratto lo preveda espressamente

11. Il mediatore non indipendente non ha diritto alla commissione

12. Sospensione delle rate del mutuo e produzione degli interessi

13. Per l’assegno bancario emesso in un capoluogo di Provincia basta l’indicazione della sigla con cui essa si designa

14. Collegamento tra mutuo e fornitura anche per le prestazioni accessorie

15. L’onere di provare una richiesta di documentazione per rapporti specifici è del cliente

16. Sul potere dei prefetti di fare segnalazioni all’ABF

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.