WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Obbligazioni Lehman Brothers: valori mobiliari e disciplina delle regole di intermediazione

18 Luglio 2014

Avv. Antonio De Simone

Tribunale di Torino, 10 giugno 2014

Di cosa si parla in questo articolo

Il Tribunale di Torino, nella persona del Giudice, dott. Giovanni Liberati, con la sentenza n. 4208 del 10 giugno 2014 si è pronunziato sulle problematiche inerenti l’acquisto delle obbligazioni Lehman Brothers, da tutti definito il più grande crak finanziario della storia che ha coinvolto una moltitudine di risparmiatori.

La decisione in oggetto è articolata in cinque punti:

1) nullità degli ordini per violazione di norme imperative

2) domanda di risoluzione per inadempimento

3) domande di annullamento per vizio del consenso

4) domanda di risarcimento del danno

5) inadempimenti successivi alla disposizione degli ordini

Con tale decisione sono stati fissare le regole relative alla intermediazione mobiliare e le regole che disciplinano il consorzio Pattichari che comporta esclusivamente l’assunzione di una specifica obbligazione di fornire ai propri clienti una chiara informativa prima durante e dopo le scelte di investimento ma nei limiti di due profili di rischio e precisamente:

a) variazione del rating assegnate dalle agenzie riconosciute a livello internazionale al di sotto di A-;

b) variazione dell’indice VaR superiore all’1% su base settimanale.

Il Tribunale di Torino ha respinto la domanda del risparmiatore diretto ad ottenere il rimborso delle somme investite, precisando che il default della banca americana è da considerarsi quale evento imprevisto ed imprevedibile, e ciò anche in considerazione del fatto che il soggetto emittente godeva di un rating di tutto rispetto e in particolare di un rating di categoria A1.

La detta decisione ha chiarito le regole che disciplinato l’intermediazione mobiliare nel rapporto banca/cliente.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB

ZOOM MEETING
Offerte per iscrizioni entro il 16/05


WEBINAR / 23 Maggio
Titolare effettivo in trust e istituti affini: nuova guida GAFI

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/05

Iscriviti alla nostra Newsletter