Collegio di Roma, 13 ottobre 2010, n.1091

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Home banking / Obblighi per il cliente
  • Parole chiave: Bonifici fraudolenti, Circostanze rilevanti, Colpa grave, Home banking, Obblighi del cliente
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 13 ottobre 2010, n.1091
  • Scarica testo in pdf

In materia di home banking, non integra il concetto di colpa grave del cliente il fatto che il cliente non si sia avvalso di determinati dispositivi di sicurezza, che la banca andava semplicemente offrendo alla propria clientela, senza mettere individualmente in guardia il singolo cliente dei rischi a cui si sarebbe esposto e senza in definitiva prevedere contrattualmente l’utilizzo di detti dispositivi, di cui il cliente medio non è da solo in grado di apprezzare e valutare la reale utilità ed efficacia.