Collegio di Roma, 19 luglio 2010, n.755

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrale Rischi, Responsabilità della banca / Trasparenza
  • Parole chiave: Gestione del rapporto con la clientela, Modalità e tempistiche, Reclamo, Riscontro, Trasparenza
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 19 luglio 2010, n.755
  • Scarica testo in pdf

 

Non appare conforme ai principi di trasparenza, correttezza e cooperazione contrattuale, cui deve ispirarsi la gestione del rapporto con la clientela, il comportamento della banca la quale non abbia riscontrato tempestivamente il reclamo presentato dal cliente, protraendo per oltre un mese la propria risposta, ovvero abbia riscontrato il reclamo con una lettera che non rappresenti una risposta motivata e completa al reclamo del ricorrente, non fornendo alcuna indicazione sulla logica seguita per il calcolo dell’ammontare da segnalare in Centrale Rischi.